Scala gerarchica dei bisogni di Maslow


Maslow ha elaborato un gerarchia dei principali bisogni che guidano le nostre azioni:
1- Bisogni fisiologici (omeostatici): da cui dipende la sopravvivenza (mangiare/bere);
2- Bisogni di sicurezza: riferimento alla sfera primaria (ambiente fisico-ambientale) sfera psicologica (sicurezza psichica) per evitare paura o dolore;
3- Bisogni di appartenenza e affetto: esigenza di socializzazione ed affetto;
4- Bisogni di stima e prestigio: soddisfare il bisogno di appartenenza ad un gruppo senza ottenere stima ed approvazione dal gruppo stesso. Approvazione da parte degli altri, apprezzamento per ciò che si è e ciò che si fa, formazione dell'autostima, fiducia nelle proprie capacità, formazione di un'immagine di se sportiva;
5- Bisogni di auto-realizzazione personale: bisogno più difficile da realizzare, esprime una condizione di appagamento dovuta alla percezione di essere riusciti ad esprimersi, ad esprimere se stessi.
Il lavoro è un esempio perfetto che prende le 5 fasi dei bisogni.Una scala rigida.
Una distinzione tra bisogni individuali e sociali può non essere semplice e forse nemmeno tanto utile. Alcuni dei bisogni individuali sono in realtà sociali, in molti casi il loro soddisfacimento passa attraverso un coinvolgimento sociale.
Alla nascita, il bambino è totalmente privo di autonomia, questa sua condizione di dipendenza dura più a lungo rispetto a quanto avviene in altre specie animali. La crescita avviene nel primo contesto sociale con cui il bambino interagisce, la famiglia, definito il primo gruppo primario l'attaccamento è intenso come stretto legame affettivo. Harlow ha dimostrato sperimentalmente che l'attaccamento non dipende dal nutrimento, l'esperimento viene fatto con un cucciolo di scimmia allontanato precocemente dalla madre, è stato inserito in una gabbia dove aveva a disposizione madri-pupazzo, uno di peluche, caldo e accogliente, l'altro di ferro, freddo e rigido che forniva cibo. Si è notato che questo preferiva il pupazzo calzo e accogliente recandosi dall'altro solo per il tempo di nutrirsi. Bowlby in ricerche condotte in orfanatrofi su bambini precocemente deprivati di cure materne o paternali, nota che questi pur ricevendo cibo e protezione entro queste strutture, erano privati di attenzioni e stimolazioni; a causa di ciò, sviluppano una sindrome depressiva intensa, detta ospitalismo.
Hai bisogno di aiuto in Psicologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Correlati Bisogni
Registrati via email