La psicologia del profondo

Detta psicologia dinamica, che studia il conflitto tra forze che però non sono ambientali ma ineriscono nella stessa struttura dello psichismo che si separano tra le forze consce e quelle inconsce, tra le quali avviene un conflitto. Alcune precisazioni terminologiche. ‘Dinamica’ deriva dal sostantivo greco ‘dynamis’ (δύναμις), che significa ‘forza’. L’uso di ‘dinamico’ è plurivoco: K. Lewin parla di ‘teoria dinamica della personalità’, all’interno della propria teoria del campo psicologico, concepito in analogia con il campo elettromagnetico. In psicologia sperimentale la ‘dinamica’ si riferisce allo studio delle forze in gioco nel comportamento motorio. La denominazione di ‘psicologia dinamica’ è stata introdotta da Freud, per caratterizzare la specificità del proprio indirizzo. Secondo Freud la patologia psichiatrica deve essere spiegata dinamicamente, attraverso il conflitto di forze psichiche contrastanti. La ‘dinamica’ freudiana riguarda dunque principalmente il dualismo pulsionale tra dimensione conscia e inconscia della personalità, da cui origina il conflitto.

Legata a questa concezione, vi è quella di ‘psicologia del profondo’ (Tiefenpsychologie). Per ‘profondo’ si intende lo strato psichico sottostante alla percezione dell’Io, ovvero la parte inconscia della personalità. Freud, recuperandolo da Herbart, è stato l’autore che più di ogni altro ha indagato le dinamiche della sfera inconscia. Per questo tutto il filone che parte da Freud può essere concepito anche come psicologia del profondo.
La psichiatria di fine 800 si interessa di fenomeni ricorrenti di isterie, ossia comportamenti assurdi riconducibili a una dissociazione → comportamenti del tutto inattesi e problematici. Lo psichismo presentava modalità percettiva alterata, come zone del corpo totalmente insensibili al dolore → situazioni del tutto estranee al contesto percettivo. In quel tempo lo psichismo è considerato come grande meccanismo di associazione delle esperienze. Si parlava di dissociazioni quando appunto questo meccanismo si comportava in modo disfunzionale.

Hai bisogno di aiuto in Psicologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email