kiara93 di kiara93
Erectus 1265 punti

La devianza

La devianza è qualcosa di relativo e per definirla si può dare solo una definizione del vocabolario: “deviare significa uscire dal tracciato”. Ci sono molti tipi di deviazione.
Ci sono diverse posizioni rispetto alla malattia mentale, le più importanti sono:
a) organicista: secondo cui ogni malattia mentale è una malattia del cervello;
b) ambientalista: la malattia è una conseguenza di dinamiche sociali e della società circostante.
Freud spiega come non c’è divisione tra normalità e devianza e che l’attenzione deve spostarsi dal cervello all’universo del malato. Una comunicazione patologica con uso frequente del doppio legame contribuisce a creare un clima favorevole al disagio psichico.
Si distinguono due tipi di malattie mentali:
1. Psicosi: c’è una profonda lesione della personalità che rende difficile la definizione di sé e l’accettazione del mondo esterno. Il soggetto presenta comportamenti alterati.

2. Nevrosi: alcune funzioni dell’individuo sono danneggiate, ma viene mantenuto un rapporto con l’esterno e una fondamentale integrità della personalità. Sono meno gravi delle psicosi.
La schizofrenia è una psicosi che si manifesta attraverso vari sintomi: allucinazioni, idee fisse e bizzarre, disordini del pensiero, emotivi e motori.

Hai bisogno di aiuto in Psicologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email