Ominide 4862 punti

I principi di organizzazione formale


Possiamo distinguere una serie di principi in base ai quali organizziamo percettivamente gli stimoli della realtà che ci vengono presentati quotidianamente e costantemente.
- principio di vicinanza:
Tendiamo a percepire come un’unica unità percettiva elementi vicini piuttosto che lontani.
- principio di somiglianza:
Tendiamo a percepire come un’unica unità percettiva elementi che possiedono un qualche tipo di somiglianza piuttosto che elementi che sono molto diversi.
- principio di destino comune:
Tendono a costituire uniche unità percettive parti del campo visivo che si muovono insieme, o in modo simile, o che comunque si muovono a differenza di altre parti.
- principio di continuità di direzione (o principio di buona continuazione):
Tendono ad essere percepite come uniche unità percettive o come un unico oggetto punti che, quando connessi, risultano in una linea retta o in una linea che curva gradualmente oppure elementi che presentano una direzione comune.
- principio di chiusura
Tendiamo a percepire come un’unica unità percettiva una zona chiusa piuttosto che aperta.
- principio di buona forma (o principio di pregnanza)
Il campo percettivo si segmenta in modo che ne risultino unità e oggetti percettivi per quanto possibile armonici
- principio di esperienza passata
Hai bisogno di aiuto in Psicologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email