Ominide 85 punti
Questo appunto contiene un allegato
Pregiudizi e stereotipi scaricato 11 volte

I pregiudizi e gli stereotipi

Altre condizioni favorevoli per lo sviluppo dei pregiudizi sono emerse dagli studi che hanno evidenziato l’utilità di un capro espiatorio, ossia di una persona che viene indicata per espiare colpe anche non sue. In certe situazioni di gruppo si crea una tensione tale che tende ad essere sfogata con l’aggressività. Inoltre, di solito tendiamo ad accentuare le differenze esistenti fra il gruppo a cui apparteniamo ed altri gruppi. Diverse ricerche hanno documentato, per esempio, che In Italia i settentrionali hanno più pregiudizi sui meridionale che su sé stessi e viceversa.
Heider: psicologo australiano, ha articolato i suoi studi attorno alla teoria per cui noi tendiamo ad avere una visione coerente di ciò che ci circonda: riorganizziamo la realtà in sistemi e cerchiamo di avere di ciascuno di essi una visione semplice; i contrasti interni in un sistema ci creano tensione. Perciò tendiamo a valutare una persona o positivamente o negativamente in ogni suo aspetto; se percepiamo due persone notevolmente correlate fra loro tendiamo ad attribuire ad entrambe lo stesso giudizio; se viviamo noi stessi come correlati con un’altra persona, tendiamo a valutare positivamente quella persona. I pregiudizi condizionano enormemente il nostro modo di comportarci con gli altri.

Hai bisogno di aiuto in Psicologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove