Erectus 2101 punti

Il neonato competente

Le più recenti teorie dello sviluppo vedono il bambino come un organismo competente e dotato fin dalla nascita di proprie capacità. Questa visone del bambino deriva dai riflessi:

Riflesso di Moro: Dal pediatra austriaco Ernest Moro, seconod il quale facendo cambiare improvvisamente posizione ad un bambino esso si comporterà di conseguenza muovendo le braccia o le gambe per ritrovare il punto di equilibrio.

Riflesso di Grasping o presa: se si stimola/solletica il palmo della mano di un neonato si avrà come razione un movimento delle dita, che cercheranno di affermare qualcosa nelle vicinanze.

Riflessioni della marcia automatica: se si prende un neonato delle ascelle e gli si fa poggiare i pedi du una superficie piana si otterranno dei movimenti flessione e estensione degli atti inferiori.

Riflessione di rooting o sezione: Stimolando la bocca del bambino egli cercherà il seno materno per l’allattamento, facendo assaggiare un liquido delicato al bambino esso si leccherà le labbra, le incresperà quando gli sarà fatta assaggiare una sostanza acida.

Riflesso di Babinski: Dal neurologo francese Josph Babinski
se il bambino viene stimolato con il solletico reagirà con la flessione dell’altro interessato.

Riflesso palpebrale: se puntiamo una luce contro gli occhi di un neonato egli chiuderà immediatamente le palpebre.

Riflesso di ritirare il piede: se camminando toccherà accidentalmente un oggetto pungente il filetto automatico sarà quello di toglie immediatamente il piede.

Hai bisogno di aiuto in Psicologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità