Hope_ di Hope_
Ominide 461 punti

I minori stranieri

I minori stranieri sono a rischio disagio perché l’integrazione nel nuovo paese è difficile e a volte fallimentare. È difficile integrarsi perché si incontrano identità culturali diverse. Si trovano così a dover scegliere tra l’identità etnica proposta dai genitori o quella del paese; un’altra alternativa è la marginalità non essendo in grado di scegliere tra le due culture; oppure formare una doppia identità etnica.

Il maltrattamento

Qualsiasi tipo di maltrattamento compromette la sicurezza del bambino, il suo equilibrio emotivo, il suo sviluppo psicorelazionale, la stima di sé. Le conseguenze del maltrattamento si prolungano nel tempo intaccando e influenzando anche la vita del futuro adulto. Per accertare situazioni di maltrattamento si esaminerà: la storia del bambino e della famiglia e la presenza di segni fisici significativi.

Maltrattamento fisico

Si devono distinguere le lesioni da maltrattamento da quelle causate da un incidente. Generalmente il racconto è vago le cure si cercano in ritardo, i dettagli sono pochi e il racconto varia da persona a persona. Importante è anche il comportamento del bambino e dei genitori. Sono inoltre frequenti le lesioni alla cute e al capo, le ustioni e le intossicazioni volontarie.

Il bambino manifesta chiusura e reattività esagerata, attaccamento verso gli estranei e resistenza a tornare a casa, si sottomette subito alle richieste dei genitori. Problemi scolastici, disturbi alimentari, preoccupazione eccessiva per l’ordine e la pulizia, comportamento molto infantile o da adulto.

Trascuratezza grave

Forma più frequente in Italia. Si manifesta con segni esteriori di carenza di cura, scarsa igiene, non si rispetta l’obbligo scolastico. La trascuratezza può essere anche emozionale.
Il bambino ha spesso fame, stanchezza, apatia, è distaccato dalla famiglia, sta spesso fuori casa, non viene stimolato quindi ha ritardi nel linguaggio, uso precoce di alcool e droghe.

Maltrattamento emozionale e psicologico

Causa deficit nello sviluppo psicomotorio e nel comportamento. I bambini tendono a evitare il contatto fisico e visivo con i genitori, e controllano ogni loro attività per evitare di irritare gli adulti, si presentano anche ritardi nel linguaggio o nell’apprendimento. Ci possono essere due quadri: agitazione e aggressività o depressione e apatia.

Abuso sessuale

Situazioni che coinvolgono un’attività sessuale un soggetto minorenne al quale mancala consapevolezza delle proprie azioni e la capacità di scegliere.
• Abuso extra familiare da parte di un adulto, singoli episodi che in genere sono subito denunciati spesso si tratta di bambini trascurati che sono spesso trascurati e che cercano affetto;

• Abuso extra familiare da parte di coetanei, va interpretato come una forma di disagio giovanile che sta portando alla devianza o alla psicopatologia;
• Abuso da parte dei genitori, forma più frequente e meno denunciata. Spesso i genitori hanno disturbi della personalità e sono stati a loro volta abusati;
• Abuso da parte di parenti, se si tratta di adulti viene considerato alla pari dell’abuso extra familiare. Se sono coetanei spesso si tratta di sessualizzazione del gioco infantile che denuncia dinamiche familiari patologiche;
• Abuso per prostituzione o pornografia, casi difficili da rilevare. Alla base vi è il degrado sociale e familiare e problematiche psicologiche.
L’abuso familiare è più lesivo perché è compiuto da persone amate e importanti. In genere il bambino non riesce a distinguere dimostrazioni di affetto “buone” da quelle “non buone”.

Le conseguenze psicologiche

Le conseguenze sono l’identificazione con l’aggressore e giustifica l’adulto per avere un'immagine idealizzata di un genitore buono. Si attivano i meccanismi di difesa che modificano la situazione dando le caratteristiche non reali. C’è un blocco evolutivo per negare la realtà e riviverla con felicità. In alcuni casi si presenta una precocità sessuale. Inoltre si può ripetere l’abuso per sfogare gli impulsi che sono stati rimossi dall’inconscio.

Hai bisogno di aiuto in Psicologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email