Ominide 1796 punti

Interpretazione degli stimoli ambientali


Oggi siamo tutti d’accordo nel considerare che il comportamento umano non è una risposta che individuo mette in atto all'ambiente oggettivo, ma è una risposta al modo in cui individuo si rappresenta ambiente, tra individuo e ambiente in mezzo c’è il modo in cui rappresentiamo ambiente. Rappresentazione ambiente non ha base individuale, non è indipendente da come me la rappresento, è qualcosa di condiviso, qualcosa che costruiamo insieme.
Ci rappresentiamo l’ambiente piuttosto che rispondere oggettivamente a come ambiente si dà, risponde alla necessità di rappresentazione.
Esempio Siamo su un autobus e arriva gomitata, gomitata è lo stimolo ambientale oggettivo ma la nostra risposta dipende dal modo in cui si rappresenta quello stimolo oggettivo. Prima si cerca di capire se autobus ha fatto frenata e questo è arrivato senza volontà oppure se la gomitata è stata data volontariamente.
Il nostro comportamento non è risposta all'ambiente oggettivo ma ad una interpretazione, le nostre interpretazioni confluiscono in una rappresentazione che ci consente di affrontare situazioni nuove per analogia. Se ho idea di self service, posso entrare in una nuovo self service e riuscire a orientarmi. Queste rappresentazioni sono condivise. Quando pensiamo a questioni socialmente rilevanti come nuova riforma, le persone si fanno rappresentazione di questo oggetto attraverso confronto con altri, comunicazione emessa a punto delle proprie opinioni. Se vivessimo chiusi in una camera, non avremo capacità di formarci delle opinioni. Tutte le valutazioni che facciamo vengono formulate nel confronto con altri, elemento nel quale si generano questi scambi è la comunicazione.
Hai bisogno di aiuto in Psicologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email