Ominide 9438 punti

Attacchi di panico (Panic attack) – Disturbi d’ansia


La sintomatologia dell’attacco di panico comprende sintomi psicologici e fisiologici, tra i quali: terrore, accelerazione del battito cardiaco (tachicardia), sensazione di affogare e difficoltà a respirare (dispnea), vertigini, vampate di calore o brividi di freddo, nausea, sensazione di morire, angoscia, senso di incontrollabilità sul proprio corpo, capogiri, intorpidimenti, tremori
o scatti, sentirsi estranei al proprio corpo, crisi di pianto.
L’attacco di panico solitamente ha una durata di circa dieci minuti.
Molto spesso gli attacchi di panico si presentano con altre patologie mentali (ad esempio con la depressione, o disturbi d’ansia, o in situazioni fobiche).
Il disturbo da attacchi di panico può essere curato attraverso un intervento farmacologico e/o terapeutico, in particolare, risulta efficace l’approccio cognitivo-comportamentale, che permette di modificare gradualmente gli schemi mentali del soggetto.
Secondo il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM V), il disturbo da attacco di panico è diagnosticato quando gli attacchi di panico non sono determinati da effetti fisiologici determinati da sostanze chimiche o farmacologiche o condizioni mediche generali e non devono essere causati da altri disturbi psicologici. Inoltre, non è sufficiente un solo attacco, bensì si devono presentare più episodi nel tempo.
Hai bisogno di aiuto in Psicologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email