Ominide 191 punti

Le aziende


Le aziende possono essere: gruppi istituzionali, secondari, formali.

L'organizzazione formale-istituzionale: la struttura dell'impresa e la divisione dei compiti al suo interno, viene rappresentato attraverso organigrammi (diagrammi che illustrano la suddivisione dei compiti in un'azienda). Ogni impresa si divide in tre grandi settori: produttivo, amministrativo e commerciale.

Organi dell'azienda


-Volitivi: definiscono le linee strategiche e la volontà dell'impresa;
-Direttivi: Top Management (dirigenti), Management (direttori dei diversi comparti),
Quadri (responsabili dei reparti), Organi Esecutivi (devono compiere il loro lavoro seguendo le indicazioni della direzione);
-Indipendenti: non necessitano di confrontarsi;
-Collegati: necessitano di confrontarsi;
-Rapporto sequenziale fra diverse mansioni.

La divisione dei compiti


-Orizzontale: riguarda la ripartazione dei compiti fra gli addetti, cioè indica chi deve fare cosa;
-Verticale: definisce le gerarchie.

Modelli


-Autoritario: è il più tradizionale, ogni addetto ha il suo capo al quale deve obbedire senza discutere;
-Paternalista: è autoritario nella sostanza, ma disponibile nella forma, con qualche concessione alle esigenze dei sottoposti;
-Consultivo: è previsto che chi comanda senta, prima di decidere, il parere di chi deve eseguire il lavoro;
-Partecipativo: si attua uno scambio continuo fra tutti gli addetti a tutti i livelli e un coinvolgimento di tutti nelle decisioni.
Hai bisogno di aiuto in Psicologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email