Vale 02 di Vale 02
Habilis 910 punti

Antropologia negli Stati Uniti, in Francia e teoria funzionalista


I primi antropologi sono evoluzionisti e hanno operato tutti verso la fine del 800 e sono Taylor , Morgan e Frazer.
Taylor descrive la cultura come un processo evolutivo che consente sempre più un maggiore progresso, per cui la varietà delle culture va studiata con un metodo comparativo, per mettere in luce somiglianze e differenze.
Morgan sostiene che tutte le culture passano attraverso 3 fasi o stadi:
1. Stato selvaggio ( caccia e raccolta )
2. Barbarie ( agricoltura allevamento e tecniche di irrigazione )
3. Civiltà ( scrittura e macchine )
Frazer nel 1890 ha scritto il ramo d'oro.
Attraverso 3 stadi :
1. Magia
2. Religione
3. Scienza

Antropologia negli Stati Uniti


Boas già nel 1896 critica il meteo comparativo di Taylor e in contrasto con l'etnocentrismo e il razzismo, sostiene la particolarità unica delle diverse culture perciò egli è il fondatore del particolarismo culturale.

Il particolarismo culturale è un passo decisivo dell'antropologia per considerare le culture non in modo gerarchico e in conseguenza per richiamare l'importanza del relativismo.
All'inizio del 900 è anche importante la scuola di Margaret Mead, secondo lei la cultura determina la personalità. Fa l'esempio degli adolescenti in tre comunità diverse nella nuova Guinea.
1. Cultura collaborativa ( uomini e donne collaborano per l'educazione della prole )
2. Cultura aggressiva ( educazione rigida e severa )
3. Cultura amabile ( gli uomini hanno ruoli inversi a quelli della cultura occidentale )

La Francia, l'etnologia di Durkheim e Mauss


Durkheim afferma l'esistenza di due solidarietà, la solidarietà meccanica ( società semplici in cui abbiamo una scarsa divisione del lavoro) e organica ( società complessa in cui abbiamo un'alta divisione del lavoro e consapevolezza che ciascuna attività si debba integrare con le altre ) .
La solidarietà si esprime attraverso la coscienza collettiva ( credenze e sentimenti comuni alla media dei membri della società ).
Durkheim è convinto che i fatti sociali possono essere spiegati in base alla loro funzione che va sempre ricercata nel rapporto che hanno con qualche fine sociali

Mauss scrive il saggio sul dono del 1923, spiega il dono come fatto sociale e totale perchè nelle società semplice il dono coinvolge la dimensione sociale economico e politica perchè il dono per alcune società primitive è il modo di circolazione della ricchezza e dello stile dei rapporti sociali e di conseguenza anche politici.
Il dono deve essere offerto, ricevuto e contraccambiato. Questa triade permette la circolazione della ricchezza, la reciprocità nei rapporti sociali e politici. Ad esempio prendiamo un villaggio primitivo, il capo elargisce doni ai sottoposti che verranno comtraccambiati con altri doni allo scopo di cimentare o rafforzare il legame politico tra il capo del villaggio e i suoi sottoposti.

La teoria funzionalista


È rappresentata da Malinowski. Egli è un convinto sostenitore che una cultura si possa comprendere al suo interno tramite l'osservazione partecipante vale a dire l'etnografo opera come se facesse parte della cultura stessa. Egli è funzionalità perchè afferma che ogni cultura va intesa come un sistema organico che svolge la funzione di adattamento all'ambiente sia fisico che di quello delle altre comunità. Ad esempio negli argonanti studia la cerimonia del Kula che prevede la circolazione continua tra comunità di collane di conchiglie rosse con bracciali di conchiglie bianche.
Questo scambio tra queste popolazione del Pacifico per quanto possa sembrare assurdo ha la funzione simbolica e di riconoscimento che consente gli scambi veri e propri.
Hai bisogno di aiuto in Psicologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email