melaisa di melaisa
Ominide 2160 punti

Il rinnovamento della scuola nei secoli XIII e XIV

Già dal 1200 si erano diffuse varie forme d’insegnamento privato, laico, a pagamento: erano scuole che proponevano un tipo di insegnamento che comprendeva sia materie letterarie (grammatica, dialettica, retorica) sia materie tecniche e professionali.
Nel corso del XIII e XIV secolo le funzioni dei Comuni come organismi politici e amministrativi aumentarono e divennero sempre più complesse, dunque si rendeva necessario avere a disposizione persone dotate di preparazione culturale. In altre parole i liberi Comuni avevano necessità di persone esperte in questioni giuridiche e notarili, di medici, di maestri che insegnassero queste arti e di scolari intenzionati ad apprenderle.
Fu cosi che nel corso del 1300 la maggior parte delle scuole privare furono prese in gestione dai comuni e trasformate in scuole comunali. I Comuni in cambio abolirono i contributi finanziari a carico degli scolari e stipendiarono i maestri, fornendo loro anche l’alloggio annesso alle scuole e facilitandoli con l’esenzione da alcune tasse.
Un intellettuale fiorentino, Giovanni Villani (nato a Firenze negli ultimi decenni del secolo XIII e morto di peste nell’estate del 1348) scrisse la Cronaca, un’opera che riporta avvenimenti piccoli e grandi degli anni nei quali egli visse, cioè la prima metà del 1300. Un passo della Cronaca è significativo per capire che erano molto numerosi gli scolari che frequentavano le scuole di Firenze e che era già stata fissata la distinzione fra scuole a indirizzo letterario e quelle a indirizzo tecnico professionale.
La scrittura tornò ad essere uno strumento essenziale del lavoro quotidiano, così come la buona padronanza del calcolo, la conoscenza della pratica del diritto e delle norme dell’amministrazione. La religione non costituiva più il fondamento e il coronamento esclusivo del processo educativo.
Hai bisogno di aiuto in Pedagogia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email