Habilis 2507 punti

Romanticismo

La parola “romantic” compare per la prima volta in Inghilterra verso la metà del Seicento; viene usata come spregiativo per indicare le cose false ed assurde nei romanzi cavallereschi antichi. In questo periodo le tematiche riguardano: il dolore, la malinconia, la paura, la delusione, il rifiuto della realtà. Sul campo politico ci sono immense variazioni: crolla la monarchia assoluta; si afferma la sovranità del popolo; nascono idee di libertà ed eguaglianza. Anche in campo sociale ci sono cambiamenti: grandi quantità di merci invadono il mercato grazie all'uso di macchine produttive, nascono i primi lavoratori di città impegnati nelle industrie, si moltiplicano i rapporti tra i vari Paesi. In altre parole è una vera e propria rivoluzione dello stile di vita. Il progresso però causa lo sfruttamento degli operai che protestano. In questo periodo la figura dell’intellettuale è vista come una persona inutile, improduttiva e per questo è emarginata dalla società. Il romanticismo segna un netto ritorno alla spiritualità e alla religiosità. Si fa uso dell’immaginazione per ricordare il passato e vedere un futuro migliore. Inoltre si da' molta importanza all'io poetico, ovvero alla visione di sé stessi. Ora il poeta non si rivolge ad un pubblico amico, ma alla massa, ovvero a tutti coloro che vogliono leggere durante il tempo libero. La lingua è quella del popolo e non classicheggiante.

Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario 800?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017