Genius 22082 punti

La poesia francese nel Secondo Ottocento


Il Naturalismo interessa il romanzo, mentre nello stesso periodo, cioè nella seconda metà del XIX secolo, la poesia è interessata da un nuovo movimento poetico: il Simbolismo. Esso nasce in France e si diffonde in tutta l’Europa con il nome di Decadentismo.
Gli scrittori naturalisti, nei loro romanzi descrivono la realtà quale essa è, in modo impersonale; invece i poeti simbolisti cercano il mistero che si nasconde dietro la realtà, l’essenza di ogni cosa e per questo danno importanza alla musicalità, all’intuizione e all’analogia (= relazione di somiglianza fra due oggetti).

I poeti simbolisti sono contrari al razionalismo degli scrittori Naturalisti e soprattutto alla morale della borghesia e alla corsa verso la ricchezza.
Il poeta simbolista che serve da punto di riferimento è Baudelaire, con la sua opera I fiori del male, pubblicata nel 1857. In essa troviamo tutti gli aspetti della nuova poesia:
• l’artista che si trova a disagio all’interno della società
• il contrasto fra quello a cui egli aspira e la misera realtà in cui egli è costretto a vivere,
• l’atteggiamento caratterizzato da un sentimento tetro e malinconico, insoddisfazione e noia, (spleen), un nuovo linguaggio della poesia che utilizza il simbolo e l’analogia.
Un altro movimento poetico nasce negli stessi anni e che confluisce nel simbolismo è il parnassianesimo.. Il movimento prende il nome dal monte Parnasso che nella mitologia greca era il monte sacro alle Muse. Questi poeti ammirano Baudelaire e sostengono il ritorno a forme poetiche che imitano quelle classiche, greche o latine, in cui viene curato agli estremi la forme dove non c’è posto per il soggettivismo di tipo romantico. Lo scrittore più importante di questa corrente poetica è Théophile Gautier che sostiene il concetto dell’arte per l’arte: l’arte non deve avere nessun obiettivo di tipo sociale o morale, ma deve fondarsi solo sulla ricerca del bello in se stesso.
Il simbolismo vero e proprio inizia con la pubblicazione della prima opera di Stéphane Mallarmé, ma esso, inizialmente non fu capito e i simbolisti furono chiamati “decadenti” con un tono negativo e di cui facevano parte, con molto orgoglio i due poeti francesi Rimbaud e Verlaine. Nasce così il termine “Decadentismo” che si diffuse in tutta l’Europa e anche in Italia.
Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario 800?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email