Il Movimento Esteta

Il movimento Esteta si sviluppa nelle università e nei circoli intellettuali alla fine del 19 ° secolo, in Francia con Théophile Gautiere riflette il senso di frustrazione e incertezza dell'artista, contro il codice morale della borghesia e il suo bisogno di ridefinire il ruolo dell'arte. Gli artisti francesi "fuggirono" in isolamento estetico, in quello che Gautier definì 'Art for Art's Sake'.
Il bohémien incarnava la sua protesta contro la monotonia e la volgarità della vita borghese, conducendo un'esistenza anticonvenzionale. Le origini del Movimento Esteta Inglese risalgono al Pre-Rephaelite Dante Gabriel Rossetti, che fu un gran esempio di artista dedito alla sua arte.
Walter Pater è considerato il teorico del Movimento Estetico in Inghilterra. I suoi studi sulla storia del Rinascimento e il suo capolavoro Marius the Epicurean ha avuto successo, soprattutto con i giovani, per il messaggio sovversivo.
Rifiutò la fede religiosa e disse che l'arte era l'unico mezzo per fermare il tempo. Pensava che la vita dovesse essere vissuta nello spirito dell'arte, come un'opera d'arte ', riempiendo ogni momento che passa con un'esperienza. Il compito dell'artista era di provare sensazioni, di essere attento all '"attraente". Quindi l’artista era visto come trascrittore del senso del mondo.
L'arte non aveva riferimenti alla vita, e non aveva nulla a che fare con la moralità e con la didattica. Le opere di Pater hanno avuto un'influenza profonda sui poeti e sugli scrittori degli anni '50, in particolare su Oscar Wilde, che era un esteta esemplare.
Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario 800?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email