Baudelaire e il simbolismo

Simbolismo
1886- pubblicato il manifesto del simbolismo sul quotidiano Le figaro.
Scritto da Moreas.
• Ricerca della musicalità
• Intreccio della poesia con le altre arti (uso frequente della sinestesia).
• No linguaggio esplicito

Simbolismo< simbolo= segno allegorico. Ha un valore fortemente interiore e soggettivo, non universale. Gli oggetti vengono investiti di un significato che non è esplicitabile a livello logico, ma a livello emotivo. La logica del simbolismo, infatti, è la logica del sogno, basata sul principio della libera associaizone di idee.

Esponenti principali: Baudelaire- Mallarmè

Baudelaire
Le fleurs du mal (= i fiori del male)- Prefazione
• Il titolo stesso è un associazione di cose contraddittorie (ossimoro)
• Introduce il tema dell’intreccio tra bene e male

• Metafore inusuali
• Richiamo prepotente al lettore (ultimo verso, citato anche da eliot)-->lo chiama mio simile, mio fratello-->questo implica una selezione del pubblico

Le fleurs du mal- Corrispondenze
• Manifesto di una nuova poetica, che rompe con la tradizione
• Libere associazioni--> la natura è una “foresta di simboli”-->la natura è capace di rivelare un unità profonda a cui l’uomo può accedere rompendo il velo delle apparenze
• Nuova poetica: analogia e sinestesia (suoni, colori, profumi)

Hai bisogno di aiuto in Autori e opere 800?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email