John Cabot University, tutti i vantaggi di studiare all’estero rimanendo in Italia: scopri le opportunità

John Cabot University
In collaborazione con John Cabot University
john cabot university università americana a Roma

La John Cabot University, la maggiore università americana in Italia, è un’oasi dall’ambiente internazionale nel cuore di Roma. Se, dopo il diploma, sogni una formazione di altissimo livello, con un occhio sempre aperto sulle opportunità offerte dal mondo del lavoro e la possibilità di studiare in un ateneo estero pur rimanendo in Italia, questa può essere la scelta giusta.

Il metodo didattico applicato dalla John Cabot è quello americano, focalizzato sulla pragmaticità e sullo sviluppo di soft skills e competenze tecniche utili all’immediato placement, con lezioni in lingua inglese impartite da professori madrelingua e con classi composte da alunni provenienti da ogni parte del mondo. Senza dimenticare la possibilità di fare esperienze di studio o stage in altri paesi in Europa, in Nord America, fino ad arrivare all’Asia e all’Africa.

Open Day

Vorresti studiare in un ambiente internazionale ma sei ancora indeciso? Allora la John Cabot University è la scelta giusta per te: scopri tutti i vantaggi di un ateneo internazionale con sede in Italia il 7-8 luglio durante l’Open day.

Novità durante l'emergenza Covid-19

Per venire incontro alle esigenze delle famiglie italiane durante l'emergenza Covid-19, la retta annua media è stata ridotta. Al netto delle agevolazioni economiche, di cui beneficia ben l'84% degli studenti italiani e che sono assegnate in base a merito e bisogno, la retta annua media è pari a €10.000.

John Cabot University: una community internazionale

Alla John Cabot University gli studenti hanno tutti vantaggi dello studio all’estero rimanendo in Italia. Come detto, l’ateneo offre la possibilità ai suoi studenti di crescere, svilupparsi e imparare all’interno di un contesto internazionale, a iniziare dal corpo docenti. L’ateneo vanta, tra i suoi insegnanti, moltissimi professori che hanno avuto un’esperienza formativa di studio nel sistema anglosassone, provenienti da università prestigiose come Harvard, Oxford, Columbia e Yale. Il corpo studentesco, inoltre, è composto da ragazzi di 80 nazionalità diverse, con oltre la metà proveniente dagli Stati Uniti, circa il 24% dall’Italia e il rimanente 20% dal resto del mondo.

Esperienze all’estero: tutte le opportunità in JCU

Non solo la possibilità di studiare come all’estero rimanendo in Italia: per una formazione internazionale a 360 gradi, a tutti gli studenti viene data l’opportunità di svolgere un periodo di formazione al di fuori dal nostro Paese. Molte sono infatti le università con le quali la JCU ha rapporti di partnership in tutto il mondo, dagli Stati Uniti alla Cina, dal Giappone ai paesi europei.
Attraverso il programma Direct Exchange, lo studente può frequentare un semestre o un anno all’estero in una università gemellata con JCU senza avere costi aggiuntivi rispetto alla normale retta; inoltre l’università provvede a tutte le pratiche burocratiche e al trasferimento dei crediti. “Io ho deciso di partire per la California perché ho sempre desiderato visitarla, unendo così due mie grandi passioni: lo studio e l’amore per i viaggi” scrive Camilla Massoni, che ha sperimentato in prima persona il programma. “Mi ha dato il coraggio di fare quello che ho sempre avuto un po’ di timore a fare, ovvero uscire dalla mia comfort zone” commenta. Dal Giappone - dove è impegnata per un intero anno accademico -, un’altra studentessa, Giordana Nicoletti, afferma: “A chiunque stia pensando di studiare alla JCU, consiglio di pensare al Direct Exchange. Ti dà la possibilità di ampliare ulteriormente i tuoi orizzonti.

Imparare a saper fare: il metodo pragmatico anglosassone della John Cabot University

Internazionalità, ma anche e soprattutto preparazione al mondo del lavoro: alla John Cabot University è infatti in uso un metodo didattico di impronta anglosassone, che pone attenzione sia all’aspetto teorico che a quello pratico delle diverse discipline, così da fornire agli studenti competenze concrete, fondamentali per il loro percorso verso la professione da intraprendere dopo la laurea. Un modo di intendere la formazione universitaria totalmente diverso da quello degli atenei italiani: alla JCU, infatti, i ragazzi imparano fin da subito a mettere in pratica ciò che studiano.
Nel campo del business, dell’economia e della finanza, ad esempio, vengono posti di fronte ai cosiddetti case studies, ovvero casi aziendali con situazioni reali da analizzare e a cui trovare risoluzione. Chi studia comunicazione, si mette invece subito alla prova con creazione di articoli, video, siti web e progetti multimediali, accrescendo abilità importanti per lavorare nei social media o nell’editoria online.
Grande attenzione poi per le famose soft skills, la cui menzione non può ormai mancare in un curriculum vitae efficace e aggiornato. Tra le competenze che gli studenti della JCU acquisiscono nel loro percorso, l’espressione scritta e orale efficace in inglese (materie obbligatorie per tutti gli studenti), ma anche le capacità del lavoro multitasking e della gestione del tempo. L’ateneo li incoraggia inoltre al continuo sviluppo di passioni e propensioni grazie alle attività extracurriculari e dedicandosi agli oltre 20 Clubs e associazioni di volontariato.

Opportunità e lavoro: John Cabot aiuta a inserirsi nel mondo delle aziende

Un’impostazione di questo genere non può prescindere dal contatto diretto con le aziende. L’iniziativa Learn, Do, Share, ad esempio, porta in aula aziende e professionisti per lavorare insieme agli studenti su progetti concreti. Nella stessa direzione va l’Institute for Entrepreneurship della JCU, che supporta i giovani aspiranti imprenditori perché la loro idea di business dia le basi a una vera e propria startup. Ma il supporto della John Cabot ai propri studenti nel campo dell’inserimento nel mondo del lavoro non finisce di certo qui.
Ad affiancare le iniziative finora illustrate, si aggiunge il Career Services Center, che offre più di 1000 stage e impieghi ogni anno e ha rapporti di partnership con 640 aziende. Ogni anno il Career Services Center ospita tre Career Fairs (Fiere del lavoro e della carriera). Tre appuntamenti nel corso dei quali la John Cabot University ospita rappresentanti di aziende e istituzioni per dare la possibilità a studenti e laureati interessati di sostenere veri e propri colloqui di lavoro.

John Cabot University

Studiare in un ateneo internazionale

Scopri di più

Clicca qui!