5 cose che devi sapere se studi al DAMS

Marcello G.
Di Marcello G.

almalaurea dams discipline arti musica spettacolo

Hai scelto di studiare Discipline delle arti figurative, della musica, dello spettacolo e della moda; ormai sei sicuro: ma sai come funziona all’università? E una volta entrato nel mercato del lavoro? Ecco cosa dovresti sapere se scegli il percorso in Discipline delle arti figurative, della musica, dello spettacolo e della moda secondo questo articolo a cura di AlmaLaurea.

1. Cosa fai alla triennale?

Studi prevalentemente Arte e Spettacolo, Lingue e Letterature Moderne e Storia Medievale, Moderna e
Contemporanea
. Chi si è laureato prima di te ha conquistato il titolo a 25,6 anni e ha impiegato 4,8 anni per ottenere il titolo triennale con voto medio di laurea pari a 101,6. E durante gli studi ha svolto esperienze internazionali il 10%, e tanti stage formativi che entrano nel bagaglio educativo di 61 laureati su cento.

almalaurea dams discipline arti musica spettacolo

2. Dopo il primo livello…

… in Discipline delle arti figurative, della musica, dello spettacolo e della moda il percorso magistrale biennale più gettonato è Scienze dello spettacolo e produzione multimediale (60%); segue Storia dell'arte (13%).

3. Concludi la magistrale e poi?

Dopo 5 anni dalla laurea, per chi ha scelto la magistrale Scienze dello spettacolo e produzione multimediale il lavoro c’è: sono occupati 77% laureati su cento. Anche per chi ha puntato sui percorsi di Storia dell'arte, l’occupazione è buona: 73%.

4. Lavoro ben retribuito e stabile?
I laureati in Scienze dello spettacolo e produzione multimediale a 5 anni dal titolo guadagnano in media 1.185 euro netti al mese, tuttavia raggiungono una buona stabilità, che interessa 55 laureati su cento. E, anche se dentro a questi “stabili” c’è chi sceglie di mettersi in proprio, ad avere la meglio è sempre il tempo indeterminato che interessa 32 laureati su cento. Per coloro che hanno scelto la strada di Storia dell'arte, gli esiti a cinque anni sono in linea con quelli dei colleghi: le retribuzioni sono pari a 1.024 euro netti al mese e la stabilità interessa 54 laureati su cento, 36 su cento hanno un contratto a tempo indeterminato.

5. Dove vanno? Prevalentemente nel ramo dei Servizi ricreativi e culturali

La maggior parte dei laureati in Scienze dello spettacolo e produzione multimediale lavora nell’ambito delle servizi ricreativi e culturali (24%), pubblicità e comunicazioni (23%); seguono commercio (15%) e istruzione e ricerca (13%). Se ci si laurea in Storia dell'arte, la maggior parte dei laureati si inserisce sempre nel ramo dei servizi ricreativi e culturali (26%); seguono commercio (17%), istruzione e ricerca (15%), pubblicità e comunicazioni (9%).

Vuoi saperne di più? Leggi l'approfondimento >>

Commenti
Consigliato per te
Test orientamento universitario by Almalaurea
Skuola | TV
Prima volta: tutte le difficoltà che si possono incontrare

Ospite in studio una psicosessuologa che ci parlerà delle difficoltà che ragazzi e ragazze possono incontrare durante la loro prima volta.

22 novembre 2017 ore 16:30

Segui la diretta