Il Collegio 5, settima puntata: cosa è successo e come vederla

RaiPlay
In collaborazione con RaiPlay
il collegio 5

Una settimana all’insegna della competizione, a partire da quella sportiva. I ragazzi de Il Collegio, in questa penultima puntata, si sono messi alla prova con i Giochi della Gioventù, gare di ballo, di geografia, di italiano e di matematica. Qualcuno è risultato vincente e altri, nonostante l’impegno, si sono dovuti accontentare di un premio di consolazione.
Ma non sono mancati i malumori e qualche litigio, persino un’espulsione e un “grande colpo” notturno. Curioso di sapere i dettagli? Se hai perso la settima puntata de Il Collegio 5, leggi fino in fondo questo articolo: ti raccontiamo per filo e per segno le avventure dei collegiali del 1992 andate in onda martedì 8 dicembre.

Il Collegio 5: ecco cosa è successo nella settima puntata



  • Il grande colpo

  • Approfittando della momentanea assenza del sorvegliante, i ragazzi mettono finalmente in scena il “grande colpo” notturno, studiato nei minimi dettagli da giorni. L’intento del gesto è “vendicare” tutti i compagni espulsi nelle ultime settimane: ultimi in ordine cronologico, l’amatissimo rappresentante di classe Alessandro A. e Ylenia. I collegiali mettono quindi a soqquadro il collegio, spargendo ovunque “coriandoli” di carta. I primi a rimproverare i ragazzi, al mattino, sono i sorveglianti, che li portano subito davanti al Preside per il discorso di inizio settimana. Il dirigente, prima di annunciare le novità che aspettano gli alunni nei prossimi giorni, è costretto quindi a riprendere i responsabili dell’ennesimo atto di ribellione - Andrea P., Luca Z., Rahul e Davide - e mandarli a pulire i corridoi, controllati dal bidello Enzo. La settimana tuttavia si preannuncia entusiasmante e piena di iniziative, a partire dai Giochi della Gioventù per finire con la prima lezione di educazione sessuale.



  • Trofei e premi di consolazione

  • I Giochi della Gioventù, nel 1992, videro sfidarsi tantissimi giovani italiani in diverse discipline sportive: i ragazzi de Il Collegio sono quindi chiamati a seguire le loro orme, e ne sembrano entusiasti. Si inizia con una gara di corsa campestre, per poi proseguire con il salto in alto. I primi a correre sono i maschietti: Luca Z. sembra non andare a nozze con l’atletica, e anche Andrea D. P. sembra avere qualche problemino. A tagliare il traguardo per primo è Bonard, seguito da Rahul. Tra le ragazze, Luna fa una bellissima gara e alla fine vince mentre in coda, purtroppo, troviamo una Giulia S. non proprio in forma.
    Come se la caveranno gli studenti con il salto in alto? Sono ben 85 i centimetri da saltare al primo giro. Riescono solo Andrea D.P, Luca Z., Giulia M., Rahul, Luna, Sofia, Alessandro G. e Bonard. Il secondo step, più difficile, viene superato solo da Bonard, Rahul e Sofia. Tra Bonard e Rahul, è necessario quindi lo spareggio: a sorpresa, è Rahul a strappare il trofeo all’atletico Bonard.
    I vincitori vengono premiati con splendide coppe, ma anche Luca Z. e Giulia S. conquistano il loro premio. Un riconoscimento come peggiori podisti mai visti in una corsa campestre!

  • Le gare continuano

  • Dopo le gare all’aria aperta, si torna a lezione. Ma la competizione continua. Con la professoressa di storia e geografia, entra in classe anche un bel vassoio di dolcetti: è il premio per i ragazzi che, divisi in due squadre, riusciranno a rispondere a più domande sugli Stati europei. È la squadra dei maschi ad aggiudicarsi la gara, nonostante un po’ di agitazione da parte di Giordano, forse un pizzico troppo “coinvolto” dalla sfida.
    Sembra che la mattina si svolga per il meglio, ma durante l’intervallo tra Enzo e Rahul scoppia una discussione, causata dall’iniziativa del bidello di “consolare” le ragazze alzando i prezzi dei panini per i ragazzi. Il collegiale, decisamente rattristato per l'accaduto, si chiude in se stesso, e né l’amica Giulia M. né la sorella Usha riescono a consolarlo.
    La gara di ballo, forse, riuscirà a rasserenare gli animi. Il premio è un ambitissimo hamburger con patatine. Chi si aggiudicherà la prima manche? Di sicuro non Giordano e Giulia S., che sono i primi a venire eliminati: il ballo non è proprio il loro forte. Anche Linda e Andrea P. vengono presto esclusi. A loro si aggiungono Usha e Leonardo, insieme a Luca Z. e Alessandro G.. Purtroppo, nonostante gli sforzi, Luna e Andrea D. P. devono rinunciare alla gara subito dopo. Dopo l’eliminazione di Bonard e Maria Teresa, rimangono solo due coppie: vince alla fine quella formata da Davide e Sofia, mentre Rahul e Giulia M. dovranno accontentarsi del secondo posto.



  • Rahul furioso

  • A cena i vincitori della gara di ballo festeggiano con il loro buon hamburger, mentre Rahul torna di umore nero. Umore che non migliora neanche con la visione delle gesta, alla Tv, di un grande sportivo degli anni ‘90, lo sciatore Alberto Tomba. I collegiali cercano di tirare su il compagno, ma il ragazzo sembra non voler proprio avere nessuno intorno, tanto da diventare aggressivo nei confronti di uno dei suoi migliori amici, Luca Z. Il sorvegliante porta così Rahul in isolamento, ma il suo comportamento ha riportato conseguenze tra gli studenti, tutti visibilmente scossi, in particolare la sorella Usha. Rahul viene così espulso dal collegio, ma chiede a Usha di consegnare un bigliettino di scuse a Luca Z.: pur dovendosi allontanare, il ragazzo si dice molto pentito e sembra che abbia compreso la lezione che questa esperienza gli ha insegnato.

  • Gare, cene romantiche e santini

  • Durante l’ora di italiano, il professor Maggi propone una gara didattica, che avrà come premio una cena a lume di candela nel giardino del collegio. Domanda dopo domanda, alla fine è Giordano a spuntarla e sceglie Giulia M. per condividere il premio. Davide non è per nulla contento di aver perso questa occasione: avrebbe forse voluto approfittarne per avere un appuntamento romantico con Sofia?
    Anche la professoressa Petolicchio sfida i ragazzi a partecipare a una gara di matematica, con un premio a sorpresa. La gara si fa concitata e alla fine si arriva allo spareggio tra Maria Teresa e Sofia: ed è proprio quest’ultima a meritarsi la sorpresa che, come annunciato, è… davvero speciale. Si aggiudica infatti una foto incorniciata della professoressa Petolicchio in persona, che diventerà una specie di “santino” per i collegiali!

  • L’ora di educazione sessuale

  • Dopo un pranzo un po’ movimentato, che vede Bonard e Maria Teresa battibeccare per l’ennesima volta, arriva il momento della prima lezione di educazione sessuale per la classe, con la dott.ssa Sette. La professoressa chiede ai ragazzi di scrivere, in forma anonima, alcuni bigliettini con dubbi e domande da affrontare in classe. Nasce così una discussione che mostra anche i lati più nascosti dei nostri collegiali. C’è chi è più imbarazzato e chi, come Giulia S., si sente troppo giovane per pensare a questi argomenti. C’è poi chi preferisce scherzarci su e c’è chi invece coglie l’occasione per porre una domanda molto importante, sulle malattie sessualmente trasmissibili. La professoressa parla quindi ai collegiali di una malattia che, proprio negli anni ‘90, aveva sconvolto il mondo mietendo moltissime vittime e che continua tutt’oggi a rappresentare un grave pericolo non ancora sconfitto: l’AIDS.

  • Love stories a confronto

  • Per Giulia M. e Giordano arriva finalmente il momento della cena a lume di candela, con il sorvegliante nella inedita veste di cameriere. Gli altri ragazzi, dal canto loro, non possono che commentare e chiedersi come stia andando l’incontro, sperando che nasca una nuova storia d’amore. Anzi, vogliono accertarsi di persona che tutto stia andando per il meglio e fanno una vera e propria incursione. Giordano e Giulia M., nonostante l’azione di disturbo, si godono la cena chiacchierando amabilmente da bravi compagni di classe. L’amore va forse cercato altrove? Qualcuno ha notato in effetti che Sofia e Davide sono sempre più vicini...

  • Si va in scena

  • La scuola prosegue. Il professore di arte introduce l’argomento del muro di Berlino: i ragazzi sono chiamati ad abbattere il muro - inteso come confine, limite - attraverso l’arte. Armati di bombolette spray, creano le loro opere per poi buttar giù il muro (metaforicamente e fisicamente) a colpi di martello. Durante l’ora di musica, invece, si canta “Banane e lamponi” di Gianni Morandi. Ma ciò che preoccupa particolarmente i ragazzi è lo spettacolo di recitazione, che si svolge davanti ai professori e al Preside. Gli studenti sono chiamati a interpretare, infatti, il “Discorso all’umanità” di Charlie Chaplin, da “Il Grande Dittatore”. La rappresentazione, nonostante la tensione iniziale, si rivela un successo, tanto che scende anche qualche lacrima di commozione tra gli insegnanti.
    Proseguono le lezioni: con il professor Callahan, in inglese, si parla di vacanze. Ma gli studenti non rimangono concentrati e Davide, Luca e Andrea P. vengono sbattuti fuori dalla classe e “bacchettati” dal Preside per il loro comportamento svogliato, mentre gli altri pranzano. Per punizione, dovranno fare degli esercizi ginnici. Non è che ai compagni vada tanto meglio, perché il piatto del giorno - le escargot (lumache) - non riscuote grande successo.



  • Verso il rush finale

  • La settima settimana è agli sgoccioli. Con il professore Maggi, in letteratura, si parla di Ugo Foscolo e del romanzo "Le ultime lettere di Jacopo Ortis". Per mettere alla prova i ragazzi, consegna loro un pennino e calamaio: il compito è scrivere una lettera a loro stessi… nel futuro. Quando è l’ora di leggere le composizioni davanti alla classe, qualcuno si commuove, come Alessandro G., e c’è chi si dimostra cambiato dall’esperienza del collegio, come Giordano. Anche Andrea D.P. ha l’occasione di aprirsi e di parlare di sé con i suoi compagni, trovando affetto e ammirazione per il suo modo di essere originale e fuori dagli schemi. Così, tra una lezione e un’altra, i sette giorni sono passati, e il Preside tiene il consueto discorso. Davanti a lui, i 15 ragazzi che hanno resistito fino all’ultimo e che dovranno fare lo sprint prima dell’esame. Tra le ragazze, la migliore della settimana è Giulia M., mentre tra i ragazzi è Andrea D. P. Agli ultimi posti si trovano ancora Giulia S. e Luca Z., ma il Preside li rincuora: anche loro, se ce la metteranno tutta e crederanno in se stessi, riusciranno a concludere il percorso al meglio.

    Il Collegio 5: guarda la settima puntata su RaiPlay


    Il temuto esame di terza media versione 1992 è ormai dietro l’angolo, ma dai nostri collegiali possiamo aspettarci qualsiasi cosa fino all’ultima ora dell’ultimo giorno dell’ultima settimana. Tutto può ancora succedere! Se non hai visto la puntata dell’8 dicembre (o le precedenti) e vuoi recuperare in tempo per l’ultima puntata del 15 dicembre non ti resta che andare su RaiPlay e cliccare sulla sezione dedicata a Il Collegio 5: troverai tutte le puntate e tanti video disponibili. Buona visione!