Anastasio a Skuola.net: "Sanremo si è dato una svecchiata!"

Paolo.Ferrara
Di Paolo.Ferrara
anastasio

Marco Anastasio, vincitore della dodicesima edizione di “X Factor”, si è presentato quest’anno per la prima volta al Festival più famoso d’Italia, presentando il brano “Rosso di rabbia”, contenuto nel nuovo album “Atto zero”. Per la serata dei duetti e delle cover dedicate alla storia della musica italiana al Festival di Sanremo, il giovane ma promettente talento, accompagnato da PFM (Premiata Forneria Marconi), ha proposto “Spalle al muro”, brano portato da Renato Zero nel 1991.

Insieme a Rancore e Junior Cally, Anastasio ha il compito di rappresentare il rap italiano sul palco dell'Ariston nell'edizione del Festival di Sanremo 2020 guidata da Amadeus.Il cantante sorrentino sembra essere molto sicuro di sé come confermatoci durante una nostra intervista. Ecco cosa ci ha detto.

Guarda anche

Anastasio conquista tutti con “Rosso di rabbia”

L’ambiente di Sanremo non gli è del tutto nuovo dato che nella scorsa edizione, essendo uno degli ospiti a sorpresa, ha avuto la possibilità di esibirsi e cantare in anteprima il nuovo singolo di allora “Correre”. Con l’inedito a Sanremo ha voluto descrivere "una rabbia sprecata, infantile, esibita e scenica”. Ecco cosa ha raccontato a Skuola.net durante un’intervista.

Qual è stata la tua sensazione quando sei sceso dalla scalinata di Sanremo?
C’era tanta tensione in quel momento perché il palco dell’Ariston è molto importante ma ero allo stesso tempo molto concretato. La canzone che porto in gara è caratterizzata da una sonorità molto rock e porta un messaggio molto importante.
Sono anche uno dei più giovani in gara e penso che sia bello che Sanremo si sia dato una svecchiata visto che alcuni della vecchia guardia hanno portato brani moderni.


A proposito di Rosso di rabbia, cosa c’è dietro questa canzone?
Innanzitutto non è una canzone che parla precisamente della rabbia ma della frustrazione di chi si sente continuamente sotto pressione. A volte c’è anche un po’ di ironia, ad esempio quando dico “Panico, panico, sto dando di matto”.

Come mai i rapper non hanno finora raggiunto le prime posizioni nelle classifiche parziali?
Io credo che la demoscopica abbia premiato roba più classica, credo sia dipeso dal campione di persone che ha votato.


Noi ci auguriamo che tu vinca. Tu tifi per qualcuno?
Sì, ma non lo posso dire! Non vorrei gli altri si offendessero.


Atto zero, è uscito il suo primo album

È uscito a mezzanotte il primo album in studio del rapper e cantante Anastasio, Atto zero. Come raccontatoci, è un album al quale ha lavorato per due anni e per il quale ha curato la musica e i testi. L'uscita dell'album è stata anticipata dalla pubblicazione sulle piattaforme streaming del video musicale della title track Atto zero il 10 gennaio 2020. Sono stati annunciati anche i suoi concerti in programma per il 2020: il 13 marzo sarà allo Spazio Rossellini di Roma (data che raddoppia) e il 31 marzo al Fabrique di Milano. Il tour proseguirà, poi, fino al 16 aprile toccando Firenze, Bologna, Trento, Padova e Napoli.

Ecco le date del tour
12/03/2020 – ROMA – SPAZIO ROSSELLINI (Nuova Data)
13/03/2020 – ROMA – SPAZIO ROSSELLINI (Sold Out)
16/03/2020– FIRENZE – TUSCANY HALL
17/03/2020 – BOLOGNA – ESTRAGON
21/03/2020 – NONANTOLA (MO) – VOX
22/03/2020 – RONCADE (TV) NEW AGE
27/03/2020 – PADOVA – HALL
28/03/2020 – TRENTO – SANBAPOLIS
30/03/2020 – VENARIA REALE (TO) – TEATRO DELLA CONCORDIA
31/03/2020 – MILANO – FABRIQUE (già annunciata)
03/04/2020 – PERUGIA – AFTERLIFE
04/04/2020 – SENIGALLIA (AN) – MAMAMIA
16/04/2020 – NAPOLI – DUEL
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di conoscere il prossimo ospite? Continua a seguirci e lo scoprirai!

19 febbraio 2020 ore 16:00

Segui la diretta