Si può fare o non si può fare? Le cose che dovresti sapere su social e web

Redazione
Di Redazione

Si può fare o non si può fare? Le cose che dovresti sapere su social e web

I social e il web, la musica, i giochi e il cinema… sono il nostro pane quotidiano! Oggi, infatti, grazie alla Rete è possibile accedere a tantissimi contenuti e dedicarsi alle proprie passioni con facilità.
Tuttavia, proprio per le infinite opportunità che ci dà internet, ci dimentichiamo che non siamo nel Far West e che ci sono dei limiti: anche in questo mondo esistono dei divieti che è bene rispettare, se non si vuole diventare veri e propri “pirati 2.0”. Non sempre però i ragazzi vengono informati su cosa è lecito o non lecito fare, e su come rispettare il Diritto d’Autore e la Proprietà Intellettuale, anche sui social o nella vita quotidiana. A intervenire su questo problema ci pensa Adiconsum con il progetto Peers Say NO che, grazie a incontri e laboratori per studenti e docenti e un sito dedicato, vuole educare i giovani ad essere più consapevoli su pirateria e contraffazione. Pronto a scoprire alcune dritte su ciò che si può o non si può fare sul web?

Posso usare una canzone come sottofondo al mio video da postare sui social?

Forse non sapevi che è possibile usare solo uno stralcio del brano, a meno che l’autore non lo abbia pubblicato con una licenza aperta. Come trovare una canzone con queste caratteristiche? Semplice, utilizzando degli archivi online che offrono musica liberamente scaricabile ed utilizzabile per i tuoi video. Anche per le foto, esistono archivi di immagini che è possibile pubblicare liberamente su video, blog o siti web.

Posso utilizzare l’immagine del mio personaggio preferito dei cartoni o videogames sul mio sito web o sulla mia pagina social?

Sì, ma solo in un ambito ristretto e non pubblico (come un blog protetto da password, o un gruppo chiuso di Facebook). La cosa importante, è che sia senza scopi di lucro e non arrechi danno al titolare dei diritti. Sicuramente bisogna evitare di creare fan club, siti web o pagine pubbliche sui social utilizzando immagini e video protetti da copyright: è vietato e potrebbe costarti caro! Anche in questo caso, meglio utilizzare immagini famose o di repertorio, ormai di pubblico dominio, da archivi privi di copyright.

Il diritto d’autore vale anche se il film, la musica o l’immagine sono molto vecchi?

Nì: un’opera diventa di pubblico dominio (ed è quindi possibile utilizzarla liberamente) solo molti anni dopo la morte dell’autore o la pubblicazione. Per sapere con precisione la “data di scadenza” del divieto, sappi che le regole sono diverse a seconda dei casi e dei paesi: ad esempio, in Europa e Russia ci vogliono almeno 70 anni, in Canada 50, negli USA 95, in Messico addirittura 100!

Posso fare copie di un CD musicale?

Ormai, con la musica in streaming, basta pagare un piccolo abbonamento o iscriversi alle piattaforme per accedere a fiumi di musica da smartphone, Pc o tablet: basta una connessione a internet. Diverso è scaricare dal web la musica gratis e, per così dire, “appropriarsene”. Questo non è possibile. In caso però tu abbia acquistato un album, puoi fare delle copie purché sia per uso personale. Non puoi regalarlo ad amici e parenti, in pratica. Lo stesso vale per i film e i videogames.

Posso vedere il film appena uscito al cinema sul web, gratis?

Questo proprio non si fa! Forse non sapevi che le piattaforme di file sharing e i siti di streaming pirata sono fuori legge e offrono gratis i contenuti semplicemente perché sono “rubati”. Oltretutto, utilizzando questi siti è facile incappare in malware o altri rischi (ad esempio, la sottrazione di dati personali). Non solo: anche il download illegale è un reato, e potresti quindi passare qualche guaio! Se invece il film è disponibile su piattaforme di streaming legali, che prevedono un abbonamento mensile, puoi tranquillamente goderti lo spettacolo.

Posso guardare la partita di calcio in streaming anziché sulla Pay Tv?

Eh, no: la diffusione abusiva di programmi televisivi a pagamento è fuori legge. Esistono infatti dei metodi per “hackerare” i segnali Tv criptati, ma è bene sapere che sono previste sanzioni molto severe sia per chi offre questi “servizi” sia per chi ne usufruisce. Insomma, vietatissimo!

Peers Say NO: al via il progetto nelle scuole

Se eri all’oscuro di alcuni dei divieti che ti abbiamo illustrato, avresti proprio bisogno di un “ripassino”! Per tutti i ragazzi come te, che vorrebbero saperne di più su Proprietà Intellettuale e Diritto d’Autore, sono in partenza i laboratori creativi del progetto Peers Say NO di Adiconsum, realizzato in collaborazione con l’Istituto comprensivo Via Micheli di Roma, Consumedia e Skuola.net, con il finanziamento dell’EUIPO, Ufficio dell’Unione Europea per la PI.
Il 17,18 e 22 ottobre si terranno gli incontri con i ragazzi di 10 classi tra scuola primaria e secondaria di primo grado, per spiegare il valore della proprietà intellettuale e i tanti, buoni motivi per promuoverla e proteggerla. Saranno presentati due video educativi e proposti giochi didattici su pirateria e contraffazione, italian sounding e copyright, anche con un occhio ai social media e ai consumi specifici dei ragazzi in ambito musicale, sportivo, cinematografico, dei giochi e di intrattenimento in generale.
Subito dopo, partiranno le 10 squadre di peer educators nella realizzazione dei loro lavori creativi per diffondere il messaggio ad altri ragazzi ed altre scuole: realizzeranno interviste, performance di vario tipo, video e lavori grafici, slogan, canzoni ed altro: saranno tutti pubblicati e presentati il 12 dicembre all’evento finale che si terrà a Roma. Tutte le informazioni sul progetto nel sito www.ioscelgoautentico.net.
Skuola | TV
Angelica Massera ospite della Skuola Tv!

La webstar, molto apprezzata dai più giovani grazie ai suoi video esilaranti, ci racconterà dei suoi progetti futuri! Non solo, cerchremo di capire quali sono i segreti per avere successo sul web! Non perdere la puntata!

21 novembre 2018 ore 15:00

Segui la diretta