Università, ecco i Paesi in cui conviene laurearsi (e lavorare) per guadagnare di più

Andrea Carlino
Di Andrea Carlino
lauree più redditizie

In quale università conviene laurearsi per ottenere i guadagni maggiori? A questa semplice domanda ha risposto l'OCSE tramite il rapporto Education at a glance. Il report dell'organizzazione governativa, infatti, analizza le redditività dei vari titoli di studio, a seconda dei Paesi in cui vengono conseguiti. Perché è vero che tutti gli indicatori - sia nazionali che internazionali - sono concordi nell'affermare che laurearsi conviene ancora.
E che, più aumenta il livello di studio, meno possibilità ci saranno di restare inoccupati. Ma una variabile decisiva è legata al luogo geografico in cui si consegue il titolo. Ecco, dunque, la graduatoria degli Stati europei in cui conviene maggiormente laurearsi.


Università redditizie, la classifica europea

9. Repubblica Ceca - 263mila euro
All'ultimo posto della particolare graduatoria troviamo la Repubblica Ceca. La laurea ottenuta nel paese dell'est fa fruttare, nel corso della vita lavorativa di un professionista, fino a 276mila euro (128mila per le donne) in più rispetto alla media di un diplomato.

8. Germania - 319mila euro
La Germania, malgrado la crisi economica con prodotto interno lordo stagnante, rimane sempre meta con tanto appeal per gli studenti. Un sistema accademico ben consolidato che fa mettere in tasca 319mila euro in più ai laureati (192mila alle donne)

7. Francia - 323mila euro
All'ottavo posto ci sono i cugini d'Oltralpe. La laurea rimane un investimento molto appetibile anche grazie ad un sistema formativo d'eccellenza. Sono 323mila gli euro che si possono guadagnare in più con un titolo accademico in bacheca (210mila per le studentesse).

6. Austria - 330mila euro
L'Austria è un investimento perfetto per chi desidera studiare all'estero e desidera ottenere ottimi guadagni. Gli atenei sono gratuiti e gli uomini guadagnano fino a 330mila euro in più (203mila le donne).

5. Polonia - 345mila euro
Studiare in Polonia, sede di alcune tra le università più antiche del mondo, conviene: 345mila gli euro in più per gli uomini, 253mila per le donne.

4. Ungheria - 353mila euro
L'Ungheria rimane una buona scelta per gli aspiranti laureati: il titolo di studio universitario porta fino a 353mila euro in più per gli studenti e 179mila per le studentesse.




3. Svizzera - 422mila euro
Il paese elvetico, tecnicamente fuori dall'Unione Europea e dall'Euro, si piazza sul podio delle nazioni in cui la laurea gratifica di più dal punto di vista economico. I guadagni extra dopo il titolo ammontano a 422mila per i laureati e a 314mila per le laureate.

2. Irlanda - 476mila euro
Al secondo posto c'è l'Irlanda. È di 476 mila euro il bonus, nell'arco della vita professionale, per gli uomini e (di 386 mila per le donne). L'ambiente è favorevole anche per via della crescita economica di un Paese che, lo scorso anno, ha registrato un +6,5% di Prodotto interno lordo.

1. Lussemburgo - 575mila euro
Al primo posto in Europa c'è il Lussemburgo. Non c'è partita al cospetto del piccolo Stato al centro del 'vecchio continente': 575mila euro in più nel corso della vita lavorativa per gli uomini e 475mila in più per le donne.

Università più redditizie: e l'Italia?

L'Italia è molto distante da queste cifre. Partendo da un reddito lordo, al termine dell’intera carriera lavorativa, che l'Ocse stima in 436mila euro in più rispetto ai diplomati (300mila per le donne) e sottraendo il prelievo tributario e contributivo previsto si arriva infatti a un guadagno netto in più (sempre rispetto al diploma) di 190mila euro per un laureato e di 154mila per una laureata. Numeri che ci collocano al quartultimo posto totale, davanti solo a Belgio, Lettonia ed Estonia.
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di conoscere il prossimo ospite? Continua a seguirci

12 dicembre 2019 ore 15:30

Segui la diretta