5 motivi per cui dovresti andare a studiare all’estero

Andyb3105
Di Andyb3105

foto di cartina geografica

Che sia solo per l’Erasmus o che sia per l’intero percorso universitario, quasi tutti gli studenti si sono domandati: e se studiassi all’estero, quali sarebbero i vantaggi? Tutti sanno che l’Erasmus molto spesso è sinonimo di feste e divertimento, ma questo non può essere il motivo principale che ci spinge a voler studiare in un Paese straniero… O, almeno, non può essere l’unico: ecco 5 vantaggi che puoi assolutamente tenere in considerazione quando pianifichi di studiare fuori dall’Italia!

5. Sperimenta una nuova cultura e tuffatici completamente


Un conto è fare un viaggio di qualche giorno, un altro è vivere in uno stato straniero per qualche mese, se non un anno, integrandosi in una realtà attiva e vibrante come quella universitaria: studiando all’estero vedrai che cosa vuol dire davvero vivere in un altro posto, imparando ad esprimerti in una lingua straniera ma anche a relazionarti con un sistema universitario diverso, e, soprattutto, con una cultura diversa che emergerà anche nei tuoi rapporti interpersonali.

4. Fai nuove amicizie con persone da tutto il mondo


E proprio in relazione ai rapporti personali ecco il nostro secondo punto. Essendo anche tu uno studente straniero, avrai la possibilità di conoscere persone da tutto il mondo (ovviamente, ti consiglio di valutare questi fattori quando decidi in che Paese trasferirti!) e di sperimentare sulla tua pelle cosa voglia dire confrontarsi con una cultura diversa, non solo concettualmente oppure per le apparenze, ma anche nel modo di scherzare, di divertirsi, di litigare... Condividendo un’esperienza unica con persone che ti accompagneranno per il resto della vita (e che ti faranno cambiare un po’ il tuo modo di pensare).

3. Diventa veramente indipendente


lo scenario che sto per dipingere potrebbe spaventarti all’inizio, ma forse rappresenta uno dei vantaggi maggiori dello studiare all’estero: ti trasferisci in un posto dove, tendenzialmente, non conosci nessuno. E tendenzialmente non parli neanche benissimo la lingua locale, e affronti tutte le situazioni, dalla spesa quotidiana alla preparazione degli esami, totalmente da solo. Ovviamente ci metterai pochissimo a fare amicizia, ma la sensazione, nuova, che proverai stando solo, insieme al fatto di essere in un posto con una cultura, e una lingua, diversa dalla tua ti porterà immediatamente ad imparare la magnifica arte dell’arrangiarsi. Mai sottovalutarla, dato che grazie a questa metterai le basi per la tua indipendenza.

2. Viaggia davvero


è facile andare a Parigi e vedere il Louvre, andare a Londra e scattarsi una foto con il Big Ben o geotaggarsi da Harrods. Ma che cosa vuol dire vivere queste città? Dove bere una birra buona ma che non costi uno sproposito ad Amsterdam? Quali sono i posti frequentati dai veri viennesi? Queste sono cose che sperimenterai abitando in quella città e conoscendo le persone che la popolano. E la sensazione che ti darà viaggiare diventerà una vera e propria dipendenza, che ti porterà, non appena avrai due giorni e quattro spicci, a riempire uno zaino e partire per mete impensabili.

1. Aumenta le tue prospettive di impiego


In cima alla nostra classifica, il punto più pragmatico. Sempre più spesso le aziende ricercano profili non solo altamente qualificati, ma anche con uno slancio internazionale: per questo il fatto di aver ottenuto una borsa di studio Erasmus o di aver studiato all’estero ti aiuterà a emergere nel mare magnum di curriculum che affolla gli uffici dei recruiter. Infatti l’apertura verso l’estero, la capacità di parlare fluentemente due o più lingue, la malleabilità verso altri metodi di studio risultano essere delle caratteristiche estremamente appetibili per le imprese.

…Ora non resta altro che fare le valige!

Andrea Buticchi

Commenti
Skuola | TV
Adolescenti e relazioni malate

Quando un rapporto è malato? Quali sono i segnali che devono farti allarmare? Di questo e molto altro parlereno nella prossima puntata con il supporto di un sessuologo.

18 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta