Sopravvivere alla sessione invernale d'esame: 8 trucchi per uscirne illesi

Carla Ardizzone
Di Carla Ardizzone
sessione invernale


L'Epifania, si dice, le feste porta via. Da ora si fa sul serio, perché tra gennaio e febbraio scocca l'ora degli esami. Pile di libri, litri di caffè, fogli di appunti che volano da ogni parte. Come ogni anno, anche stavolta ti ritrovi con tanto da studiare e poco tempo a disposizione. Se anche tu stai preparando gli esami della sessione invernale dopo il dolce far niente natalizio, oggi ti offriamo questo breve “manuale di sopravvivenza” per affrontare il periodo forse più tosto dell'intero anno accademico e organizzare al meglio le tue giornate di studio in modo da arrivare alla fine di questi mesi ancora nel pieno delle tue facoltà mentali.


Guarda anche:




Non svegliarti tardi!


Il giusto tempo da dedicare al sonno è dì almeno 7.30/8 ore a notte. Non di più, non di meno. Un sonno regolare, con orari quanto più regolari possibile, aiuta a sentirsi meno stanchi. Ricorda che il mattino ha lo studio in bocca: non svegliarti oltre le 9.30 per sfruttare al meglio le prime ore della giornata, quelle più produttive

Nutri il tuo cervello!


Energia è la parola d'ordine. Non esagerare con cibo spazzatura o conservato, bibite gasate o zuccherate e caffè. Dai al tuo cervello ciò che gli serve per dare il massimo: aiutalo con cibi integrali, pesce e verdura, frutta fresca o secca.

Organizza la tua giornata!


L’organizzazione è fondamentale: fissa orari ben precisi da dedicare allo studio delle materie e cerca di non sgarrare. MAI.

Fissa obiettivi e scadenze!


Agenda o calendario saranno i tuoi fedeli compagni. Appunta con largo anticipo le date degli appelli e i tuoi eventuali impegni personali, per avere un piano "a lunga scadenza" che ti permetta di ottimizzare il tempo a disposizione e raggiungere i tuoi obiettivi. A proposito, riguardo al numero di esami, cerca di non strafare: organizza gli appelli in modo da non rimanere indietro e, se possibile, avvantaggiarti una o due materie. Ma non pretendere di dare un numero impossibile di esami, o potresti ottenere l'effetto opposto e superarne meno di quanto dovresti.

Mantieni la concentrazione!


Nelle ore dedicate allo studio, sbarazzati di qualsiasi cosa possa distrarti e impedirti di concentrarti. No smartphone e Tv: solo la musica, preferibilmente classica o strumentale, è consentita.

Concediti il giusto riposo!


Le pause sono importanti per immagazzinare le informazioni. Così come non dovresti rinunciare a fare un po' di movimento ogni giorno, ti servirà anche per imparare meglio. Quindi No a un eccessivo numero di ore sui libri, Sì a un programma che ti permetta di studiare giorno per giorno il giusto con l'attenzione necessaria a ciò che ti fa bene.

Fatti aiutare!


I vecchi gruppi di studio si sono spostati online. E sono utilissimi: un dubbio o una perplessità possono essere risolti in pochi secondi da un compagno di corso, anziché perdere ore e ore sui libri per cercare di capire ciò che non hai capito. Può essere utile anche dividersi gli argomenti da affrontare e poi ripeterli insieme per avere un'infarinatura generale.

Non procrastinare!


L'ultima regola e forse la più importante: non rimandare il momento di iniziare a studiare. Il momento è già ora, anzi, lo era ieri: lo step più difficile è iniziare e da quel momento tutto sembrerà molto più facile di quanto credessi. Provare per credere. Che stai facendo ancora qui? Apri il libro!
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Continua a seguirci e scopri chi sarà l'ospite della prossima live!

27 gennaio 2021 ore 15:00

Segui la diretta