Arriva l'eBay degli appunti universitari


Capita spesso agli studenti universitari di comprare gli appunti scritti da altri, soprattutto se riguardano proprio il corso tenuto dal professore con cui bisogna sostenere l’esame. I canali di vendita sono ormai consolidati: dalle fotocopisterie vicino alle università passando per le bacheche universitarie, ma anche per i gruppi chiusi su Facebook dedicati ai vari corsi di laurea. Infatti gli appunti, soprattutto in alcuni corsi di laurea, sono un bene prezioso: non a caso il 55% degli studenti dichiara di utilizzarli come mezzo preferenziale per la preparazione all’esame.

SEI DISPERATO? PAGHI - Tuttavia non sempre questi strumenti funzionano: gli studenti che lasciano in donazione i propri appunti nelle copisterie ricevono compensi da miseria, mentre chi acquista, nella foga da esame, spesso non si cura molto del prezzo. Stessa solfa nelle bacheche universitarie: se proprio quell’appunto o quel materiale che stai cercando viene venduto a caro prezzo, se non hai alternative sei disposto a pagarlo cifre astronomiche. Insomma un sistema che in alcuni casi penalizza chi mette a disposizioni gli appunti, in altri invece non favorisce chi acquista.

SKUOLA.NET PROPONE LA SUA SOLUZIONE – Per questo motivo Skuola.net ha deciso di proporre la sua soluzione, che possa avvantaggiare tutti. Da una parte gli studenti che decidono di pubblicare appunti di qualità, che rappresentano davvero una svolta. Dall'altra quelli che cercano disperatamente un appunto per preparare il proprio esame e non riescono a trovarlo. Si chiama Skuola.net Store, ed è una sorta di eBay degli appunti universitari.

COME FUNZIONA SKUOLA.NET STORE - Con pochi e semplici passaggi ogni studente può infatti diventare un publisher e aprire la propria boutique di contenuti che possono essere venduti oppure messi a disposizione gratuitamente degli altri. Ciascuno di essi è Uni-Localizzato: ogni autore non può pubblicare un appunto se non ha indicato l’esame, il docente nonché l’Università a cui esso fa riferimento. Così quelli che non sono riusciti a seguire un corso, possono trovare il materiale giusto per superare il proprio esame. Mentre chi ha speso del tempo per creare un contenuto di qualità, viene premiato economicamente per la condivisione del proprio lavoro. Infatti il ricavato della vendita viene versato direttamente sul conto dello studente che vende.

SODDISFATTO O RIMBORSATO - Per acquistare un appunto basta disporre di un conto Paypal oppure di una comune carta di credito, anche prepagata. Quando si compra un appunto il denaro viene versato direttamente sul conto dell'autore grazie alla piattaforma Paypal. Questo permette transazioni sicure al 100% ma soprattutto offre un grande vantaggio: la formula soddisfatti o rimborsati. Infatti se un articolo non piace o non si ritiene conforme alla descrizione, Paypal rimborsa il denaro speso. Inoltre grazie al sistema di valutazione, chi compra un appunto può dare un giudizio sulla qualità e aiutare quindi gli altri studenti a capire se vale la pena o meno acquistarlo.

GRATIS E A PAGAMENTO – Si tratta quindi un sistema che va ad affiancarsi all’offerta di appunti universitari gratuiti di Skuola.net, che continueranno ad essere presenti sul sito e anzi verranno potenziati. Chi infatti pubblica gli appunti universitari gratuitamente continuerà a guadagnare punti community per l’ormai noto concorso che premia gli utenti più attivi di Skuola.net mettendo in palio ogni mese buoni spesa da 100, 50 e 25 euro ogni mese. Mentre chi vende dovrà confrontarsi con la concorrenza e quindi dovrà proporre i suoi contenuti a un prezzo giusto e magari inferiore a quello offerto dalle copisterie.

PARLANO DI NOI - La speranza di Skuola.net è quella di incentivare gli studenti che producono appunti salvavita, affinché non li buttino dopo l'esame ma li rendano disponibili a tutti, possibilmente pubblicandoli scritti in forma digitale così da essere comprensibili al di là della calligrafia. Ma un obiettivo altrettanto importante è quello di riuscire a far vendere questo materiale al prezzo più basso possibile, in modo da aiutare anche cgi acquista. Molti di voi stanno già provando il servizio, e anche i grandi mezzi di comunicazione stanno parlando di noi. Ad esempio nel giornale La Stampa in edicola oggi, potrete trovare un ampio articolo su di noi.

Vuoi saperne di più? Visita ora lo Skuola.net Store

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta