UE: il coronavirus non si trasmette con gli alimenti, ingiustificate misure su prodotti italiani

L’agricoltura europea per i giovani
In collaborazione con L’agricoltura europea per i giovani
coronavirus e alimenti

L'emergenza coronavirus sta avendo effetti collaterali su tantissimi aspetti della nostra economia. Non ultima l'esportazione degli alimenti italiani in Europa. Sono stati infatti segnalati casi di difficoltà di esportazione dei prodotti alimentari bloccati da importatori di altri Paesi Ue, che chiedevano un certificato 'Coronavirus free', come denunciato da Assolombarda e da Confagri.

"Non vi è alcuna trasmissione di coronavirus tramite alimenti, pertanto misure" restrittive sul commercio "di prodotti alimentari non sarebbero giustificate": così rispondono fonti della Commissione europea. Al momento "alla Commissione non è stato notificato nulla dagli operatori né dalle autorità italiane, ma non vi è alcun report sulla trasmissione tramite alimenti, pertanto le misure sui prodotti alimentari non sarebbero giustificate", come riporta un articolo su Ansa Europa - AgriUE.