Saldi: come fare shopping online senza rischi

Giulia.Onofri
Di Giulia.Onofri
soft skills

Puntuale come ogni anno, arriva nei primi giorni di luglio uno degli appuntamenti più attesi: quello con i saldi. In tanti, infatti, attendono questo momento per fare acquisti a prezzi ridotti. E se nella maggior parte delle regioni italiane gli sconti non sono ancora iniziati, in alcune (Basilicata, Campania e Sicilia) è già possibile acquistare a prezzi scontati già dallo scorso weekend. Ma c'è chi proprio non ci pensa a fare lunghe file nei centri commerciali o nelle vie dello shopping. Sempre di più infatti sono coloro che preferiscono fare acquisti online. Se da una parte sono più comodi e rapidi, dall'altra possono essere anche rischiosi.

L'e-commerce in costante aumento

Poiché sono molti i negozi e i siti di e-commerce che approfittano dei saldi per essere vetrina di convenienti offerte, il colosso Google, ben conscio dei rischi che si celano dietro gli schermi digitali, ha lanciato un decalogo dove vengono elencate misure di sicurezza online quando si vogliono effettuare pagamenti sui diversi siti. L’e-commerce infatti è un fenomeno in crescita (+15%), praticato durante tutto l’anno che ovviamente nel periodo dei saldi vede un forte incremento grazie anche alla velocità con cui si possono fare spese attraverso qualsiasi apparecchio dotato di connessione internet. Un recente sondaggio ha infatti dimostrato che un terzo degli acquisti degli italiani è effettuato tramite smartphone. Come evitare allora i rischi maggiori della rete? Ecco alcuni consigli da seguire.

Guarda anche:

Controllare che la connessione sia sicura

Prima di concludere un acquisto online è necessario verificare che la connessione del sito sia affidabile. Come? Basta controllare nella barra degli indirizzi che la stringa inizi con http:// e che accanto presenti un lucchetto chiuso (se si clicca sull’icona del lucchetto si apre infatti una finestra con la voce ‘la connessione è protetta’).

Chiudere le pagine con i malware

Può accadere che mentre si naviga nella rete internet, appaia all’improvviso un avviso in rosso dopo aver cliccato su un link. Se ciò accade mentre si stanno per effettuare transizioni finanziarie, il sito potrebbe non essere sicuro in quanto affetto da malware (un software dannoso che interferisce con le operazioni dell’utente) in grado di innescare vere e proprie truffe. In questi casi è meglio abbandonare la pagina e non dichiarare i propri dati.


Non lasciarsi incantare da falsi prezzi

Prezzi troppo economici fanno gola a tutti, ma spesso è proprio la loro troppa convenienza che rende manifesta la truffa che c’è dietro. Si tratta infatti spesso di specchietti per le allodole ben architettati; in questi casi è consigliabile verificare l’affidabilità del venditore.

Arginare il pericolo del phishing

Evitare di dare troppe informazioni estranee all’acquisto consente di sottrarsi dall’insidia del phishing, ovvero di un tentativo di truffa che spinge gli utenti a fornire informazioni personali, dati finanziari e codici di accesso come le password. Inoltre, per chi non vuole rilasciare i dati della carta di credito, Google consiglia di utilizzare servizi alternativi come Google Pay o Paypal.
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Seguici e lo scoprirai!

20 novembre 2019 ore 15:30

Segui la diretta