Facebook ha copiato...le Accademie del '500

Mirko C.
Di Mirko C.

Iscrizioni, nickname e condivisione di idee e materiali: le Accademie dei nobili del ‘500 come i moderni social network

Facebook, social network e newsgroup forse non sono una trovata così recente come vogliono farci credere. In effetti il mondo ha sempre avuto una connotazione social che, tuttavia, si è sempre espressa con la migliore tecnologia e con i migliori mezzi disponibili del momento.

GLI ANTENATI DEI SOCIAL NETWORK - Uno studio inglese prodotto dalla Royal Holloway University of London e dalla Reading University e intitolato “The Italian Academies 1525-1700: The first intellectual Networks of early modern Europe” ha messo a confronto gli attuali social network con le attività sociali, culturali e ricreative che si svolgevano nelle Accademie italiane a cavallo tra il 1525 e il 1700. Somiglianze e affinità sono emerse non solo sui caratteri aggregativi, di discussione e di condivisione, ma anche sulle dinamiche di partecipazione.

IL NICKNAME NEL '500 - Le Accademie raccoglievano continuamente nuovi iscritti e tenevano un registro con i loro dati. I membri registrati potevano quindi dibattere tra di loro degli argomenti che più gli stavano a cuore, dall’arte alla letteratura fino ad arrivare alle scienze e alla matematica. Ogni membro, nelle sue comunicazioni e all’interno dell’Accademia, era conosciuto non tanto per il suo vero nome, ma piuttosto per il suo pseudonimo, che utilizzava anche negli scritti: una sorta di antenato del nickname.

CONTENUTI E IMMAGINI FUN - "Così come oggi creiamo username per i nostri profili su Facebook e Twitter, e creiamo circoli di amici su Google+, gli studiosi adottavano soprannomi, condividevano e commentavano le idee e le notizie del giorno, si scambiavano poemi, musica e opere teatrali", spiega Jane Everson, una delle autrici della ricerca. E non mancavano i contenuti “fun”, come rompicapo, indovinelli, enigmi ed immagini dai contenuti e significati nascosti, che richiedevano un certo impegno per essere decifrate e che risultavano dei veri e propri divertenti passatempo.

Mirko Carnevale

Leggi anche:
Facebook, più di 1000 amici per essere popolare
In arrivo il nuovo diario di Facebook

Commenti
Consigliato per te
I 10 stranissimi perché più chiesti a Google nel 2017
Skuola | TV
Non perdere il prossimo appuntamento!

Nella prossima puntata della Skuola Tv potrebbe esserci una sorpresa per te! Curioso di sapere di cosa si tratta? Tieniti aggiornato sul nostro sito!

21 dicembre 2017 ore 18:30

Segui la diretta