Le 10 cose più sfigate di una festa dei 18 anni

camillamm
Di camillamm

Alla soglia della maggiore età, sono fondamentalmente tre gli obiettivi di un quasi-diciottenne: prendere la patente, firmarsi le giustificazioni, entrare in tutti i locali. Prima ancora di queste cose, però, sopraggiunge un problema: organizzare la festa dei propri 18 anni.

Ecco 10 errori da non commettere se vuoi che gli invitati gradiscano il tuo diciottesimo senza trovarsi in situazioni scomode o disagevoli.

1. La Location da incubo


Sono varie le location che puoi scegliere: ville, ristoranti, discoteche, terrazze. Ci sono alcuni posti, però, che per non causare il malcontento generale potresti evitare. Quali? Prima di tutto i posti troppo piccoli e angusti in cui suderebbero anche le pareti e probabilmente qualche invitato potrebbe perdere l’uso dei piedi per le volte che gli vengono calpestati o avere attacchi di claustrofobia. Sarebbe opportuno anche evitare location troppo sperdute, rischiando di far passare alla maggior parte degli invitati la serata dispersi in campagna o a litigare col navigatore.

2. Fotografo invadente


Anche nella scelta del fotografo ci vuole un po’di impegno. Pagare un fotografo per immortalare la festa che ti ricorderai per tutta la vita è sicuramente una scelta giusta, purché non sia troppo invadente. Gli invitati, infatti, nella gran parte dei casi non gradiscono ritrovarsi abbagliati dal flash nell'atto di addentare una fetta di torta o mentre rimettono tutto l’alcol assunto in eccesso.

3. La sagra della terza età


È naturale invitare al proprio diciottesimo i parenti, è una bella cosa. L’importante, però, è che la percentuale di nonni, zii e cugini presenti non eguagli quella dei tuoi amici, che altrimenti più che alla tua festa dei 18 anni si sentirebbero invitati a una cena di Natale a casa di tua nonna.

4. Invitare chi non conosce nessuno


Non sai se invitare qualche tuo amico di infanzia o del mare che vive da un’altra parte? Fallo pure, gradirà il tuo invito! Se lo inviti, però, assicurati che conosca qualcuno oltre a te che possa stare con lui durante la festa, oppure chiedigli di venire con un amico. Rischierebbe di passare la serata da solo ad annoiarsi, a disagio e magari pentendosi amaramente di aver accettato l’invito, soprattutto se non è molto estroverso.

5. Drink analcolici


So che alla festa saranno presenti i tuoi genitori e che l’alcol ha un bel prezzo, ma non è una festa in parrocchia. Se offri ai tuoi amici solo drink analcolici rischi non solo che si annoino, ma anche che se ne vadano in massa e tu resti a festeggiare da solo con il tuo amico astemio. Quindi, non devi necessariamente optare per l’open bar, ma sarebbe opportuno che offrissi almeno qualche bicchiere di prosecco.

6. Dress code imbarazzante


Se vuoi una festa che gli invitati ricordino per sempre, se vuoi spiccare tra gli altri invitati e attirare la massima attenzione, oppure vuoi evitare accostamenti di colori terrificanti, scegliere un dress code è la soluzione ideale. Devi fare attenzione, però, a non lasciarti trasportare eccessivamente dalla fantasia: scegliere un tema troppo particolare o astruso si trasforma in una condanna per i tuoi invitati, che si trovano costretti a girare per tutti i negozi della città in cerca del vestito giusto.

7. Invitare i tuoi ex


Anche se sei in buoni rapporti con i/le tuoi/e ex, pensaci bene prima di invitarli. Se tutti/e si presentassero alla tua festa con l’intento di riconquistarti, se l’invito li/e illudesse con false speranze, o se sono animati/e da vecchi rancori tra loro, sarebbe un bel problema. Quindi, onde evitare risse o situazioni imbarazzanti, fai attenzione nella lista degli invitati.

8. Affamare gli invitati


Per il cibo, si sa, non si deve badare a spese! Alla tua festa, non puoi rischiare che qualche invitato svenga dalla fame o addenti quel tuo amico troppo in carne in preda a un miraggio. Il cibo deve essere abbastanza per tutti: avere fame ad una festa non è il massimo, il pericolo è anche quello di non trovare più la torta quando è il momento di tirarla fuori.

9. Musica "imballabile"


Dopo cena si aprono le danze. L’importante per una buona riuscita della tua festa è trovare un dj che abbia gusto in fatto di musica e che non proponga canzoni di dieci anni fa o con ritmi che renderebbero scoordinato anche Roberto Bolle.

10. Odiare la tua festa


L’ultimo errore da non commettere è facile: se non sei un tipo che ama le feste, nessuno ti obbliga a farla! Ci sono altri modi per festeggiare i 18 anni: puoi fare un viaggio, o anche solo un brindisi con qualche amico.
Commenti
Consigliato per te
Bonus Cultura: i libri consigliati da comprare con 18app
Skuola | TV
Open Day Carlo Bo: scopri tutte le novità e gli sbocchi professionali!

Non perdere lo streaming dell'Open Day Carlo Bo dalla sede di Milano. Una mattina dedicata all'offerta formativa e agli sbocchi professionali. Scopri come diventare mediatore linguistico.

18 novembre 2017 ore 09:30

Segui la diretta