Un anno all'estero: come funzionano le verifiche in America

federicoc002
Di federicoc002
scuola in america


Sappiamo tutti che i criteri di valutazione italiani sono molto diversi da quelli americani, e per questo qualcuno è convinto che la scuola USA sia molto più facile di quella del nostro Paese. Dopo aver frequentato per diversi mesi una scuola negli States, volevo provare a spiegare quali sono le effettive differenze, in particolare riguardo le verifiche.


Una grande differenza tra i due sistemi scolastici sono sicuramente le interrogazioni: infatti negli Stati Uniti non esistono interrogazioni orali, quelle che qui in Italia ogni giorno mettono in difficoltà migliaia di studenti. Anche perché durante un' interrogazione orale si può confidare solo ed esclusivamente su ciò che si è studiato e sulle proprie capacità, senza poter "barare" o confidare nei suggerimenti dei compagni. Ma è bene evidenziare che, in America, anche i compiti scritti sono diversi da quelli che noi facciamo qui. Infatti, almeno nella mia scuola, erano caratterizzati dallo "scantron", cioè in una pagina stampata al computer dove bisogna evidenziare la risposta multipla corretta, proprio il metodo che si adotta per gli esami Cambridge. Probabilmente un compito in classe composto da domande a crocette e magari un paio di domande a risposta aperta da poche righe preoccupano molto di meno di quello che può essere un compito-tipo che viene fatto nella scuola italiana. Ma anche questo tipo di verifica ha le sue complessità.

L’unica analogia che ho notato è nei compiti di matematica, durante i quali - come in Italia - gli studenti devono svolgere alcuni esercizi per essere valutati. Anche in questo caso, tuttavia, gli studenti americani (almeno così succedeva nella mia scuola) hanno un vantaggio, perché si possono servire di quello che viene chiamato "retake": si tratta della possibilità di ripetere il compito in caso non siano soddisfatti del voto. In realtà, per la mia esperienza, i due compiti sono molto simili tra loro, di conseguenza la maggior parte dei ragazzi ottengono risultati stellari al secondo tentativo. Nonostante questo particolare metodo di valutazione devo comunque ammettere che il sistema scolastico americano è valido, per quanto leggero e non troppo impegnativo dal punto di vista delle ore di studio richieste. Devo dire che, con un pò di forza di volontà dello studente può essere tanto efficiente quanto divertente e non va considerato a priori inferiore a quello italiano.



Federico Catani

Questo articolo è stato scritto da Federico, studente e blogger. Se ti piace scrivere e vuoi far parte anche tu del nostro team di blogger, scrivi a blogger@skuola.net o clicca qui
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà l'ospite della nuova live? Continua a seguirci e lo scoprirai!

22 febbraio 2021 ore 15:30

Segui la diretta