Ominide 8039 punti

Zattere di salvataggio


La zattera di salvataggio è un complesso galleggiante atto a contenere un certo numero di persone sufficientemente allogate in essa.
La descrizione che segue fornisce le caratteristiche e le sistemazioni dei più moderni tipi di zattere di salvataggio a gonfiamento automatico.
Un tipo del genere è racchiuso in una valigia di tela che a sua volta può essere sistemata in un contenitore (in metallo o in legno) ed adattato in coperta e avente nella parte inferiore scanalature per il deflusso dell’acqua.
Il coperchio del contenitore si apre facendo scattare da un solo lato i due fermagli.
La zattera all’interno è protetta contro le abrasioni con un rivestimento di schiuma plastica.
Altra sistemazione è quella a sedile; quest’ultima è utile particolarmente quando in coperta necessitano di sedili e non vi è spazio sufficiente per altri ingombri. I sedili possono essere in fibra di vetro o in legno e sono abbastanza leggeri in modo che due persone possano rimuoverli rapidamente; inoltre sono a prova di intemperie e possono accogliere diverse zattere di differenti dimensioni nelle valigie.
Le zattere vengono lanciate (quattro persone possono facilmente sollevare una zattera per 25 persone) e si gonfiano con lo strappo dell’apposita sagola, la quale deve essere precedentemente legata saldamente ad un punto fisso della nave.
In circa 30 secondi la bombola di gas gonfia completamente la zattera; in ogni caso è possibile imbarcarsi anche prima dello scadere di questo tempo.
Scalette e sagole di appiglio aiutano i naufraghi ad imbarcarsi sulla zattera; oltre a ciò una sagola di salvataggio è fissata lungo il perimetro esterno della zattera per aiutare le persone ancora in acqua a sostenersi in attesa del loro turno di imbarco.
A bordo della zattera i naufraghi troveranno un libretto di istruzioni relative alle operazioni immediate ed etichette illustrative sulla ubicazione delle parti della dotazione.
Una pila attivata ad acqua di mare accende automaticamente una lampadina all’esterno della zattera per consentire l’avvistamento durante la notte; di giorno è molto utile il colore arancione del tetto della zattera.
Hai bisogno di aiuto in Navigazione?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email