Ominide 8039 punti

Imbarcazione e motoscafo di salvataggio

L’imbarcazione di salvataggio (detta comunemente lancia di salvataggio) è una costruzione che deve soddisfare a determinate regole e qualità allo scopo di rendere il piu sicuro possibile l’operazione cui è adibita. Il limite minimo di lunghezza di una lancia di salvataggio è di metri 4.90; il limite massimo di peso, a pieno carico di armamento e persone, non deve superare i 20.300 Kg. e in ogni caso la sua capacità, calcolata secondo determinate regole non deve superare le 150 persone. Una imbarcazione di salvataggio deve essere aperta, a fasciame rigido e avere una robustezza tale da consentirle di essere ammainata (messa giù in acqua) a pieno carico di persone e di armamento (dotazione). Inoltre essa deve avere le seguenti qualità fondamentali:
a) insommergibilità — per ottenere ciò, si sistemano, all'interno della lancia lateralmente tutt’intorno al fondo, delle casse d’aria, il cui volume deve essere uguale almeno ad un decimo della capacità cubica dell 'imbarcazione. Nel caso di lancia a scafo metallico o di lancia autorizzata al trasporto di cento e piu persone tale volume aumenta proporzionalmente.
b) Autoraddrizzamento --- tale qualità si ottiene costruendo la lancia con una certa insellatura che non deve essere mai inferore al quattro per cento della lunghezza.
Inoltre, una sottochiglia in ferro e i relativi pesi della dotazione della lancia, spostano il centro di granvità verso il basso; quindi, nel caso di capovolgimento, la lancia si troverà a galleggiare quasi con le due estremità poggiate a pelo d’acqua e ad avere il centro di gravità molto in alto, il che consisterà, con una semplice trazione sulla chiglia o sulla carena stessa, o a volte lo stesso movimento delle onde al traverso, di raddrizzarla.
c) Autoevacuazione parziale dell’acqua—questa condizione la si può ottenere sfruttando il principio dei vasi comunicanti.
Infatti, considerando che la lancia deve essere un bordo libero consistente, a pieno carico di persone e di armamento, si costruiscono dei pozzetti cilindrici verticali che partono dal centro del banco trasversale e terminano sul fondo lungo la faccia laterale della chiglia.
L’apertura superiore dei pozzetti permette l’entrata dell’acqua che è al di sopra di essa e quella inferiore ne permette l’uscita e non l’entrata per mezzo di una valvola particolare.
Poiché i banchi devono essere sistemati piu in basso possibile, e in modo tale che il pagliuolo non disti dai banchi stessi piu di ottantaquattro centimetri, è evidente che tutta l’acqua che si trova all’interno della lancia e al disopra del foro superiore dei pozzetti uscirà per il foro inferiore per differenza di livello tra quello interno e quello esterno, fino a quando gli stessi non si disporranno uguali.
Il predetto dispositivo molto costoso non è obbligatorio.
Una lancia o imbarcazione di salvataggio può portare un determinato numero di persone e, secondo tale numero e tipo di nave, assume diverse denominazioni.
Pertanto si ha:
• Lancia o imbarcazione di salvataggio—tipo normale a remi può portare fino a sessanta persone
• Lancia o imbarcazione di salvataggio a propulsione meccanica di tipo approvato—può portare fino a cento persone.
• Motoscafo di salvataggio--- può portare oltre le cento persone. Deve essere dotato di un apparato a propulsione meccanica a combustione, ben protetto, capace di imprimere allo stesso, carico di persone e armamento, una velocità oraria di almeno sei miglia e non meno di quattro, con una scorta di combustibile per almeno 24 ore.
Nelle imbarcazioni di salvataggio l’altezza non supera mai limite del 45% della larghezza .
Una nave passeggeri deve avere almeno un motoscafo di salvataggio per ogni Iato.

Una nave da carico, eccetto la nave cisterna, da 1.600 tonnellate di stazza lorda in su deve avere almeno un motoscafo di salvataggio.

Una nave cisterna, di stazza lorda uguale o superiore a 1.600 tonnellate, deve avere almeno un motoscafo di salvataggio per ogni lato.

Hai bisogno di aiuto in Navigazione?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email