Genius 13703 punti

Urto, assistenza e salvataggio

Durante la navigazione può accadere che una nave entri in collisione con un'altra imbarcazione. Giuridicamente si possono distinguere tre differenti cause di urto nautico:
1. Caso fortuito, forza maggiore o causa dubbia: quando si entra improvvisamente in un banco di nebbia fitta o quando, ad esempio, una tempesta provoca un urto tra i cavi di ormeggio di due navi. In questo caso i danni restano a carico di coloro che li hanno sofferti.
2. Colpa unilaterale: quando l'urto è avvenuto per colpa di una delle due navi. In tal caso il risarcimento dei danni è a carico della nave in colpa.
3. Urto per colpa comune che avviene quando la colpa è di tutte le navi che hanno fatto parte della collisione. Ciascuna di esse risponderà in proporzione alla gravità della propria colpa.

Quando una nave ha bisogno di soccorso occorre specificare le due forme utilizzabili dalle navi soccorritrici. Si ha:
- assistenza nel caso in cui il soccorritore collabora con la nave in pericolo, avente ancora la possibilità di manovrare;
- salvataggio: quando l'azione del soccorritore è diretta al salvamento della nave da soccorrere il quale non è più in grado di fronteggiare il pericolo.

L'opera di soccorso si distingue in:
1. Soccorso obbligatorio ordinato dall'Autorità marittima, in caso di assenza di navi vicine alla zona del sinistro, alle navi che si trovano in porto. Il Comandante di una nave che si trova vicino a tale zona può sottrarsi dall'obbligo solo se è certo che un altro mezzo stia già prestando opera di soccorso.
2. Soccorso spontaneo di una nave alla deriva abbandonata.
3. Soccorso contrattuale: quando si stipula una "convenzione di soccorso" tra armatori o comandanti di due navi.

Nel soccorso a cose il soccorritore ha diritto all'indennità e a un compenso. Per il soccorso di persone, invece, bisogna vedere se le obbligazioni per assistenza e salvataggio siano coperte o meno da assicurazione. Se c'è una copertura assicurativa il soccorritore ha diritto sia all'indennità che al compenso; nel caso in cui manchi la copertura il soccorritore ha diritto solo al compenso.

Hai bisogno di aiuto in Navigazione?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove