Ominide 2155 punti

La Bohème

Di Giacomo Puccini, quattro atti;
libretto di L. Illica e G. Giacosa.
Prima rappresentazione: Torino, Teatro Regio, 1° febbraio 1896.

Atto Primo. Parigi, fine ‘800. In una soffitta che guarda i tetti della città, la sera della vigilia di Natale, il pittore Marcello ed il poeta Rodolfo cercano di scaldarsi bruciando un manoscritto di quest’ultimo. Entrano Colline, filosofo, e Schaunard, musicista, ed il quartetto è al completo: hanno qualche soldo da spendere insieme al ristorante Momus. Arriva anche Benoit, padrone di casa, ma i giovani amici riescono a sbarazzarsene e sia avviano verso il Quartiere latino. Resta solo Rodolfo, che presto sente bussare all’uscio. È Mimì, una vicina: chiede a Rodolfo di riaccenderle il lume, ma è presto sopraffatta dalla fatica e dal freddo. Fra i due scossa presto la fiamma di un amore che li ripagherà momentaneamente della vita di stenti.

Atto Secondo. Rodolfo e Mimì raggiungono gli amici al Quartiere latino. Rodolfo le dona una cuffietta rosa. Si siedono da Momus per ordinare la cena. Giunge Musetta, ex amante di Marcello, accompagnata dal vecchio Alcindoro. Musetta provoca Marcello, allontana il suo spasimante e, con la sua civetteria, costringe il pittore a gettarsi di nuovo ai suoi piedi.

Atto Terzo. In una fredda alba di febbraio alle porte della città giunge Mimì e chiede di Marcello che ha trovato lavoro presso una locanda. Raggiunta dal pittore gli racconta che la vita con Rodolfo è ormai un tormento a causa della sua gelosia. Giunge l’amante di Mimì ed ella si nasconde: ascolta in questo modo il dialogo fra i due giovani. Rodolfo non è geloso, ma prova rimorso perché sa che Mimì sta per morire a causa della vita di stenti. Rodolfo scorge Mimì. I due si abbracciano e decidono di lasciarsi, poiché è il solo modo per far guarire la giovane. Ma non lo faranno subito: poiché la solitudine d’inverno è intollerabile. Attenderanno il ritorno della primavera.

Atto Quarto. Nella soffitta del primo atto i quattro amici ripensano con nostalgia al passato. Musetta annuncia l’arrivo di Mimì ormai morente. Tutti offrono il loro aiuto, vendendo i pochi oggetti posseduti. Lasciano Rodolfo e Mimì soli. Quando tornano, l’ultimo colloquio fra i due è ormai concluso. E Mimì muore.

Hai bisogno di aiuto in Musica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email