blakman di blakman
VIP 9176 punti

Da Lo frate' nnammorato di Giovan Battista Pergolesi

Lo frate 'nnammorato è un'opera buffa in lingua napoletana. Essa venne rappresentata per la prima volta nel 1732 a Napoli presso il teatro dei Fiorentini. Rimaneggiata nel corso degli anni, essa godette all'epoca di enorme successo. La vicenda è intricatissima, sulla falsariga delle commedie settecentesche, con situazioni che si intrecciano e che riservano di continuo sorprese e colpi di scena. Il giovane Ascanio (che è lo frate nnamorato) è innamorato, ricambiato, della bella Luggrezia: egli però è suo fratellastro, in quanto figlio adottivo del padre di Lugrezzia.
Si scoprirà alla fine la vera identità del ragazzo che capisce chi è il suo vero padre , potendo così sposare Lugrezzia. Il personaggio di Ascanio è per la voce di soprano che all'epoca era interpretata però da uomini, che venivano "castrati": essi dovevano, infatti, subire un intervento chirurgico che impediva loro di maturare sessualmente, per cui la voce rimaneva acuta come quella dei bambini, ma le dimensioni della gabbia toracica permettevano una potenza di emissione pari a quella di un comune maschio adulto.

In quest'aria il giovane Ascanio lamenta il suo stato di innamorato che ha però ben altri vincoli da rispettare: Lugrezzia è come una sorella e come tale dovrà trattarla.

Ecco il testo dell'aria:

Ogni pena cchiù spiatata
Pataria quest'arma affritta e annegrecata
Si po' avesse qua speranza de poterse consolà.

Hai bisogno di aiuto in Musica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017