Ominide 11266 punti

La grande polifonia del 500 sacra e profana

Due grandi scuole polifoniche, fondate dai maestri fiamminghi, si affermarono nel XVI secolo come le più importanti non solo d’Italia ma in tutta l’Europa: la scuola romana e la scuola veneta. Nella prima ebbe il massimo splendore la musica di genere sacro e religiosa che seppe unire alla compattezza della musica vocale di origine fiamminga la plasticità, il commosso fervore e la spiritualità tutta mediterranea dell’artista italiano. Il più grande Maestro di questa scuola fu Giovanni Pierluigi da Palestrina e con lui vanno ricordati Orlando di Lasso, i fratelli Nanino, Tommaso da Vittoria, Felice e Giovanni Anerio. La scuola veneta si differenziò da quella romana per il carattere più profano, per la maggiore vivacità e delicatezza delle sue musiche, per il senso sfarsozo con il quale i maestri veneti trattenevano la musica vocale, inserendo anche degli strumenti a sostegno, per maggior ricchezza coloristica. I più celebri rappresentanti della scuola veneta sono: il fiammingo Willaert, Giovanni e Andrea Gabrieli, Cipriano de Rore, Gioseffo Zarlino, il modenese Orazio Vecchi, il bolognese Adriano Banchieri. Mentre le composizioni più usate dai maestri della scuola romana furono la Messa e il Mottetto, nella scuola veneta ebbe il predominio il Madrigale, composizione a 4 o 5 voci su testo poetico generalmente di argomento amoroso. Grandi compositori di madrigali, oltre ai già citati, furono: Luca Marenzio, Carlo Gesualdo, Claudio Monteverdi. Questa forma trionfò su tutte nella seconda metà del secolo e grazie al Vecchi e al Banchieri divenne drammatica e rappresentativa, ebbe cioè la possibilità di raccontare una vicenda, un fatto rappresentabile sulla scena da mimi o danzatori mentre il coro eseguiva il madrigale che descrivevano e commentavano vivacemente l’azione del dramma. Il testo è in lingua tedesca e non in latino. Il corale trovò in Martin Lutero uno dei primi compositori ed è il canto ufficiale della chiesa protestante.
Hai bisogno di aiuto in Musica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017