Ominide 60 punti

Musiche etniche africane ed asiatiche


Con termine "musica etnica" si intende tutta la tradizione musicale di un popolo. Essa fa parte della cultura di una popolazione, appartiene al suo folclore e si tramanda oralmente. I testi parlano della storia, le melodie sono semplici, lineari e rispecchiano la cultura, e la produzione di musica popolare è vastissima.


La musica africana


La cultura africana usa la musica anche come passatempo, e, proprio già la lingua parlata ha un forte accento ritmico, per cui i canti sono già “ a tempo” anche senza essere accompagnati dal battito di mani. Sono diffusi principalmente strumenti a percussione.
E' caratterizzata da musiche semplici e melodie ripetute, con una forma di canto responsoriale (alcuni intonano il canto e altri lo continuano) con varianti improvvisate na, Etiopia, Uganda…) e sono i Tamburi Atumpan, il mbira, il flauto Nay, il Sekere e il Kirar;
Nord Africa e Medio Oriente, (Marocco, Algeria, Paesi Arabi…) e sono il Rebab, l’Algaita, l’Oud (o ‘UO), e il Tarabukka.

La musica asiatica


Questa musica ha radici più antiche di tutte le altre. È divisa in:
- La musica indiana (sarangi, vina, sitar),
- La musica cinese (khin, flauto hiciriki, cimbali mandira, violino erh-hu, sono goto);
- La musica dell’Indonesia (orchestre Gamelan di Giava).

Nella musica indiana la musica vocale è più importante di quella strumentale, c’è una distinzione tra musica popolare e colta e in quest’ultima non esistono alcuni elementi come le figure di durata, le pause, le battute. Inoltre è molto utilizzata la scala pentatonica e l’ottava è divisa in 24 quarti di tono, detti Ruti. Gli strumenti più importanti sono il Sarangi, la Vina, il Sitar e i Tabla, particolari strumenti a percussione.

Nella musica cinese la poesia cantata è molto importante, le melodie sono ripetitive e vengono costruite quasi sempre su scale pentatoniche.

Un esempio di musica tradizionale dell'Indonesia è quella eseguita dall'Orchestra Gamelan di Giava, che risale a più di 1300 anni fa ed è formata da particolari strumenti che vengono tuttora costruiti a mano. I principali strumenti sono il Saron, il Bonang, il Gender, il tamburo Kendang, i Gong Ageng e il flauto TI. Il più caratteristico di questi ultimi è il Bonang, formato da campanelli detti GONG.
Hai bisogno di aiuto in Musica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email