Suzy90 di Suzy90
Moderatore 9414 punti

Le forme della musica

- La musica
La musica è un discorso. Il discorso musicale è formato da periodi; ciascun periodo si suddivide in frasi, che a loro volta si suddividono in incisi, formati da note.

- Il Lied
Il Lied è un “canto”, in cui le forme strofiche si basano sulla ripetizione sempre uguale, o leggermente variata, di un tema fondamentale. Le forme strofiche sono appunto usate di solito per composizioni come i Lieder o le canzoni, legate a testi poetici a loro volta suddivisi in strofe.

- Il tema con variazioni.
Il tema con variazioni è una forma musicale in cui la melodia enunciata all’inizio del brano viene continuamente riproposta, ma ogni volta con piccole modifiche. La trasformazione può riguardare diversi aspetti del tema: il ritmo (cioè la durata dei suoni), la melodia (cioè le note del tema) o l’armonia (cioè l’accompagnamento). Nel tema con variazioni, le prime modifiche sono in genere più vicine allo spunto di partenza, le ultime sono di solito più libere.

- Il rondò
Rondò è una parola di origine francese che indica qualcosa che gira in tondo: infatti il rondò è una forma musicale basata su un ritornello che si ripete sempre uguale o con poche varianti. La struttura del rondò si può schematizzare così: ABACAD… e può essere molto varia, dato che il numero degli episodi cambia da caso a caso.

- La fuga
La fuga è una composizione basata su diverse linee melodiche (voce) che procedono contemporaneamente. La fuga è divisa in tre parti: esposizione, sviluppo, coda.
Nell’esposizione le voci entrano una dopo l’altra esponendo appunto il soggetto e, di seguito, il controsoggetto.
Nello sviluppo si alternano i divertimenti (che sono composti da soggetto e controsoggetto liberamente variati) e le riesposizioni (che sono invece riprese del soggetto e del controsoggetto).
Nella coda possiamo avere il pedale (una lunga nota nella parte grave su cui si riascolta per l’ultima volta il soggetto) e gli stretti (una serie di ripetizioni avvicinate del soggetto eseguite dalle varie voci).

- La forma ABA
La forma ABA è una delle più semplici e delle più usate dai compositori. È una forma bitematica, cioè basata su due temi, e tripartita, cioè divisa in tre parti. Questa forma si basa sulla tecnica della ripetizione, che consiste nel far sentire più volte lo stesso tema, e sulla tecnica del contrasto, cioè nell’affiancare due temi molto diversi tra loro.

- La forma sonata
La forma sonata è la struttura con cui è composto il primo movimento di una composizione di più ampio respiro. È costituita da tre parti fondamentali: esposizione, sviluppo e ripresa, ed è basata sulla contrapposizione di due temi. La forma sonata è quindi bitematica e tripartita. Ci può essere una parte facoltativa, l’introduzione, dove la struttura è libera, spesso in movimento lento.
Nell’esposizione si presentano il primo tema, il collegamento, il secondo tema e la codetta.
Lo sviluppo ha di solito una struttura libera, ma comunque basata sui temi dell’esposizione.
La ripresa e la coda espongono il primo tema, il collegamento, il secondo tema, le codette, la coda.

- Il preludio
Il preludio è una forma libera, quasi sempre di brevi dimensioni, basata su un solo tema che serve generalmente per introdurre un altro brano, spesso una fuga o una suite (cioè una successione di danze); comunque il preludio può anche diventare un pezzo autonomo.

- La ballata
La ballata è una forma libera basata su uno schema irregolare: è un genere tipicamente romantico che non ha nulla a che vedere con la danza; è infatti musica composta per essere ascoltata.

- Il poema sinfonico
Il poema sinfonico è un genere di musica a programma, cioè che vuole raccontare qualcosa, e si propone di descrivere un’emozione, un sentimento. Nasce in epoca romantica e si basa su una struttura libera.

Hai bisogno di aiuto in Musica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email