L’eroe di fronte alla prova

In questo episodio l’eroe Odisseo è finalmente di fronte alla prova, la soglia al di là della quale egli ritroverà intatta la sua vita precedente, i suoi affetti, il suo potere regale; anzi il suo prestigio sarà ancora più grande dopo un viaggio in paesi così lontani, avventure tanto mirabolanti e un eccezionale tesoro di esperienze.

In tutte le tradizioni culturali la prova che singoli individui o gruppi di uguali devono affrontare e superare rappresenta una soglia che ha la virtù di rendere migliori coloro che l’attraversano, o di separare la comunità degli eletti da coloro che quella soglia non riusciranno ad attraversare. La fiaba popolare ha spesso come centro narrativo una prova che solo il protagonista saprà superare, e che dinque ha la funzione di segnalare la sua superiorità rispetto ai suoi concorrenti e oppositori. Ha il carattere della prova anche l’episodio dell’ Epopea classica babilonese che racconta il combattimento di Gilgamesh e Enkidu contro il guardiano della Foresta dei Cedri, e quello che narra la lotta contro il Toro celeste.

Così è per Odisseo, anche se il mondo greco fa una scelta decisa a favore della parte razionale e dell’abilità per così dire “tecnica” dell’eroe (la forza e la precisione della mira), mettendo in ombra i dati magico-religiosi.

Penelope, per porre fine all’assedio dei Proci (che premono perché scelga un nuovo marito per sé e un nuovo re per Itaca), ha messo se stessa in palio: sposerà quello tra i Proci capace di tendere l’arco di corno di Odisseo, di incoccare la freccia e di lanciarla facendola passare attraverso i dodici anelli di dodici bipenni messe in fila.

I proci, nonostante le loro millanterie, falliranno la prova l’uno dopo l’altro; Odisseo invece, mentre i potenti muscoli del suo braccio tendono l’arco e mandano la freccia, con straordinaria precisione, attraverso i dodici anelli, scuote via da sé le spoglie del mendico. Allora finalmente le cose riprendono il loro posto, e la rivelazione è compiuta. Subito dopo, una giusta ma terribile punizione si abbatterà sui Proci tracotanti e sui servi e le ancelle infedeli.

Hai bisogno di aiuto in Odissea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email