MiCo9 di MiCo9
Erectus 1005 punti

IL RAPIMENTO DI EUROPA

Europa era figlia di Agenore, re di Tito. Mentre passeggiava in spiaggia, Zeus se ne innamorò; il dio allora, per conquistarla, ordinò ad Ermes di guidare i buoi del padre di Europa. Nel frattempo Zeus si era trasformato in un toro; la ragazza decise di salire su quel toro, in quanto era uno dei più belli che aveva mai visto. Arrivati in un bosco, Zeus svelò la sua vera identità e, visto che Europa non voleva seguirlo nell'Olimpo, usando la violenza fece cadere la ragazza, ma ella resistette. Quindi Zeus si trasformò in un'aquila e riuscì a sopraffare Europa.
Intanto, per cercare la figlia, Agenore mandò i figli maschi in tutto il mondo conosciuto. Il fratello Fenice diventò re della Fenicia, Clice regnò in un'area dell'Asia minore occupata dai Cilici e il terzo, Cadmo, fondò la città di Tebe. Europa, rimasta con Zeus, ebbe tre figli: Minosse, Radomanto e Sarpedonte, uno dei quali, Minosse, regnò a Creta. Zeus fece anche tre doni alla ragazza: Tolo, l'uomo di bronzo, Laelops, un cane addomesticato e un giavellotto che non sbagliava mai un colpo.

Hai bisogno di aiuto in Mitologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove