Ominide 1778 punti

Riassunto e interpretazione del mito del Minotauro


Il mito del Minotauro ha avuto molte diverse interpretazioni sia per quanto riguarda l’amore con Pasifae sia per quanto riguarda la sua morte.
Il mito più conosciuto racconta che Minosse non sacrificò come ogni volta il toro più bello agli dei, quindi gli dei fecero innamorare Pasifae di un toro e dalla loro unione nacque il Minotauro.
Minosse, quando venne a sapere dell’accaduto, rinchiuse il Minotauro in un labirinto, che si suppone sia il labirinto di Cnosso e ogni anno gli dava da mangiare sette uomini e sette donne che venivano spediti da Atene come contributo, anche se in realtà si pensa che questo poteva essere un contributo economico.
Dopo di che Perseo, figlio di Egeo grazie al filo della sua amante Arianna, figlia di Minosse, uccise il Minotauro.
Per quanto riguarda l’uccisione del Minotauro, si dice anche che il toro fosse in realtà il generale Toro di Minosse e che egli fu ucciso da Perseo durante i giochi in onore di Arpogeo, figlio di Minosse, ucciso proprio da Toro.

Si dice anche che Toro fu ucciso da Perseo quando egli si trovava con la flotta vicino alla costa cretese, durante un combattimento navale. Si narra anche che Perseo per segnare che non era morto doveva innalzare la vela, lui non lo fece e suo padre, Egeo, credendo che suo figlio fosse morto si suicidò nel mare che prende oggi il suo nome.

Hai bisogno di aiuto in Mitologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email