Storia e cultura del Giappone tesina (2)

Tesina per l'esame di maturità al liceo scientifico sulla storia e sulla cultura del Giappone con collegamenti alle varie materie.

Compra
100% soddisfatti
o rimborsati
  • 7
  • 13-05-2015
E io lo dico a Skuola.net

Storia e cultura del Giappone

Come anche le civiltà occidentale hanno fatto (si pensi per esempio ai Romani), la fondazione del Giappone è avvolta nella leggenda. La civilizzazione delle isole nipponiche viene tradizionalmente posta l’11 febbraio 660 a.C. a opera dell’imperatore Jinmu, come raccontato da alcuni scritti intitolati Kojiki (Memorie degli eventi antici) e Nihongi (Cronache del Giappone) risalenti all’VIII sec. d.C.
Tali opere riportano però una versione mitologica della fondazione di questo paese, secondo cui il primo imperatore Jinmu era il diretto discendente della dea del sole Amaterasu e del dio del mare e delle tempeste Susano’o. Queste due divinità erano state a loro volta mandate sulla terra da Izanami e Izanagi (rispettivamente madre e padre di tutti gli dei) affinché la popolassero.
Questa discendenza divina è stata la base per la maggior parte delle opere letterarie più antiche; erano soprattutto poemi che narravano storie di eredità mitologica che gli imperatori commissionavano per rivendicare Jinmu come proprio antenato e legittimare in questo modo il proprio potere.

Per quanto riguarda la versione storica della nascita della civiltà sulle isole giapponesi, si ritiene che i primi uomini siano giunti nel corso dei periodi più freddi delle glaciazioni, quando il Giappone era collegato al continente asiatico. In particolare il 100.000 a.C. è la data più accettata per la prima colonizzazione; infatti sono stati ritrovati diversi manufatti risalenti a tale periodo. Degno di nota è il fatto che alcune tecnologie risalenti al 30.000 a.C., come per esempio la levigazione della pietra, siano state scoperte nel resto del mondo solo nel 10.000 a.C., data in cui convenzionalmente si ha l’inizio nel Neolitico

Registrati via email
In evidenza