Pubblicità - Tesina

Tesina di maturità per Liceo Artistico sulla pubblicità. Argomenti della tesina: Oscar Wild, Futurismo, D'Annunzio, Impresa fiumana.

Compra
100% soddisfatti
o rimborsati
  • 7
  • 29-06-2015
E io lo dico a Skuola.net

Introduzione Pubblicità e la forza della comunicazione - Tesina


L’idea di realizzare una tesina di maturità riguardante la pubblicità nasce dal desiderio di approfondire dal punto di vista storico, culturale ed artistico un prodotto che, durante il triennio, ho avuto modo anche di produrre, singolarmente o in gruppo.
In questi anni mi sono occupata di portare a compimento alcuni prodotti multimediali di svariata lunghezza e di diverso argomento, nell’ambito del laboratorio audiovisivo e nell’ambito delle teorie delle discipline audiovisive.
In questo percorso, dopo aver dato una sintetica definizione di pubblicità, si racconteranno in breve quelle che sono state le vicende culturali di retroterra che, nel tempo, la hanno creata, migliorata, studiata e trasformata, portandola a diventare un vero e proprio oggetto artistico.
Non si potrà che parlare di Fortunato Depero che, incaricato da Davide Campari, lavorerà per primo, in Italia, ad una pubblicità nel senso moderno del termine; quindi del futurismo e della sua fiducia nell’industria.
Successivamente verrà affrontato il tema della pubblicità all’inverso, dove qualcuno di conosciuto presterà la propria immagine per far conoscere qualcos’altro, di nuovo, e se stesso ancor di più: nasce così la figura del testimonial.
Si vedrà poi come il nuovo desiderio, da parte di letterati e artisti, di farsi conoscere sempre più al di fuori di quel mondo culturale ed elitario, porterà questi a compiere opere grandiose da un lato, completamente esterne alla loro attività dall’altro: D’Annunzio, la propaganda politica, la conquista di fiume.
L’immagine di copertina, il dipinto di Depero “i miei balli plastici”, rappresenta un mondo fantastico, popolato da marionette nell’intento di ricostruire un mondo distrutto dalla guerra, quello reale. E’ quindi un’opera strettamente relazionata con il contesto storico in cui e’ stata realizzata: la ricostruzione del primo dopoguerra, gli anni appena successivi all’impresa fiumana, che si analizzerà durante questo percorso dal punto di vista letterario. I burattini dell’opera sono una sorta di spettatore attivo, che guarda la distruzione provocata da qualcun altro e si impegna per migliorare la realtà quotidiana, probabilmente cittadina; non e’ difficile associare quelle marionette ad un pubblico che, cosciente o meno di quel che sta facendo o guardando, segue la marionetta più grande, come se questa fosse il condottiero.


Collegamenti

Pubblicità e la forza della comunicazione - Tesina

Inglese -

Oscar Wilde


Storia dell'arte -

Futurismo, Depero


Italiano -

Gabriele D'Annunzio


Storia -

Impresa fiumana

Registrati via email
In evidenza