Genio e Follia, tesina

Tesina di maturità per Liceo scientifico -sul genio e la follia. Argomenti tesina maturità: Pirandello e Uno, nessuno e centomila, Friedrich Nietzsche, la follia di Hitler, Oscar Wilde.

Allegati
Questo appunto contiene 1 file allegato

Questo download è disponibile soltanto per gli utenti registrati.
Dimensione: 655 kB, scaricato 41 volte

E io lo dico a Skuola.net

Introduzione Genio e follia, tesina


“Genio e follia” è considerato da sempre uno dei binomi più vincenti nella realtà sociale e ho deciso di parlarne nella mia tesina di maturità. Rapportandolo alla vita quotidiana, oggi più che mai si ha bisogno di innovazione e creatività derivanti da menti folli per fra fronte all’attuale crisi. Pensare in modo creativo, vedere oltre gli schemi e risolvere un problema con soluzioni che le persone “normali” non avrebbero mai pensato è una risorsa inestimabile e difficile da scovare. Genialità e follia sono sempre andati di pari passo, possiamo dire a braccetto. Infatti, il genio è colui che spesso soffre di disturbi dell’umore, tanto che le opere migliori sono proprio quelle frutto di sentimenti tristi o di picchi di euforia, basti pensare ai numerosi scienziati, artisti o scrittori. Il legame tra genio e follia sta nel fatto che nell’irrazionale, nell’inconscio e nell’anomalia sono insite potenzialità che possono avere importanti implicazioni nella ricerca e nell’espressione, qualunque essa sia (arte, scrittura, musica, scienza), fino a costruire un ponte tra due mondi apparentemente estranei tra di loro ma in realtà, allo stesso tempo, tanto vicini e connessi, ossia quello dei “normali” e quello dei “diversi”, giungendo così a visioni altrimenti non raggiungibili se non attraverso la follia. Numerosi sono i personaggi che sono stati preda di varie patologie psichiatriche e dunque di conseguenza sono stati afflitti da un male di vivere che dimostra come genio e follia siano strettamente connessi e proprio questi sono i personaggi che sono divenuti famosi per aver prodotto o elaborato qualcosa di geniale o rivoluzionario.
Genio e follia può essere definito un binomio vincente perché un genio quasi sempre nasconde un lato un po’ folle, un modo di comportarsi fuori dagli schemi, però c’è da dire anche che in alcuni casi i comportamenti frutto di una vita sregolata portano al deterioramento fisico o dell’animo. Il punto di incontro tra genio e follia è una visione nuova del mondo e degli elementi che lo costituiscono, un nuovo modo di guardare le cose, una nuova prospettiva, o meglio osservare le stesse cose ma con occhi diversi. Il mondo che nasce da queste due forze apparentemente lontane è il mondo del caos dove regna sempre la creatività, l’innovazione e la risoluzione di problemi talvolta anche importanti.
In generale, è considerata folle quella persona affetta da problemi mentali e quindi comandata dall’irrazionalità, ma allo stesso tempo può essere considerato folle colui che possiede creatività e ispirazione innovativa, il cosiddetto genio comandato anch’esso dall’irrazionalità e dal caos. Dunque, possiamo dire che la follia è un qualcosa che noi tutti possediamo nel nostro inconscio e aiuta a far fuoriuscire la nostra persona e la nostra personalità, ad affermare il nostro Io e a tirar fuori la parte più creativa di noi stessi. Quindi, il folle è colui che spesso esprime una realtà che agli occhi di persone “normali” potrebbe apparire distorta soltanto perché non è una visione comune. Un esempio facilmente visibile è quello di un artista che esprime le proprie sensazioni ed emozioni in maniera disorganizzata e confusionale. La tesina permette vari collegamenti interdisciplinari.

Collegamenti

Genio e follia, tesina


Italiano - Pirandello- Uno, nessuno e centomila.
Filosofia - Friedrich Nietzsche.
Storia - La follia di Hitler.
Inglese- Oscar Wilde- The Picture of Dorian Gray.
Scienze- La follia della natura- I fenomeni vulcanici.
Informatica- Alan Turing e la macchina Enigma.
Fisica- Einstein e la relatività ristretta.
Matematica- Lo studio di una funzione.
Registrati via email
In evidenza