Disney, tesina (3)

Tesina di maturità per istituto professionele di grafica pubblicitaria sulla Disney. Argomenti tesina: Peter Pan, Pascoli e il Fanciullino, Il canto di Natale di Topolino, Dickens e Christmas Carol.

Compra
100% soddisfatti
o rimborsati
  • 6
  • 25-06-2015
E io lo dico a Skuola.net

Introduzione Disney, tesina


La seguente tesina descrive il mondo Disney. Walt Disney è stato il fondatore di un magico e sconfinato universo che ha dato spazio a grandi e piccini, in una dimensione parallela alla nostra, in perenne bilico fra il sogno e la realtà. Ad ogni modo, a scapito del detto popolare “mai giudicare un libro dalla copertina”, tendiamo a vedere i cartoni animati come uno svago, una distrazione esclusivamente infantile. In realtà, ogni cartone Disney ha una sua storia, tra le righe possiamo leggere per quale ragione un dato film sia stato prodotto in un periodo piuttosto che in un altro.
«Non produco film esclusivamente per bambini. Li produco per il bambino che è in tutti noi, che abbia sei o sessant’anni.» [cit. Walt Disney, 1957]
I cartoni animati della Disney, difatti, non sono una vera forma di passatempo per bambini, bensì uno specchio della società, spesso celato dietro a buffi personaggi e situazioni cariche di un messaggio simbolico. Walt, in effetti, ha dimostrato all’America che la gente può costruirsi una carriera e garantirsi un futuro facendo ciò che ama, in pieno accordo con la Costituzione americana che si fonda sulla ricerca della felicità secondo le proprie inclinazioni. Disney amava disegnare e, anche se all’inizio ha dovuto fare dei lavoretti per sostenere la sua arte, alla fine ha unito gli sforzi per fondare un impero e non ha permesso a nessuno di impedirgli di raggiungere i suoi sogni. Non a caso si ricorda il suo celebre aforisma del 1963: “Se puoi sognarlo, puoi farlo”. La cultura americana deve molto a Disney. In un’epoca in cui il cinema prendeva sempre più piede fra i giovani e la letteratura veniva accantonata, la sfida principale di Disney consisteva nel ridefinire i canoni dell’intrattenimento cinematografico, coniugando il divertimento al valore educativo proprio della letteratura. Walt, in un certo senso, ha incarnato le vesti di creatore dei sogni, affascinando intere generazioni di bambini e proponendo nuovi modelli su cui l’infanzia stessa si baserà nel secondo dopoguerra. Se un tempo gli insegnamenti morali spettavano alle fiabe e ai romanzi, nel Novecento cinematografico persino esponenti della letteratura quali i fratelli Grimm dovettero cedere lo scettro al genio creativo di Disney, cui ci si affidò per definire una nuova morale. Anche il governo americano, nel pieno della Seconda guerra mondiale, intuì che Disney avrebbe aiutato Washington a realizzare una propaganda efficace. Mentre il mondo stava cambiando faccia con continue guerre, la stessa società Disney si batté per superare la censura e liberarsi dai vincoli propagandistici, tornando ad essere una rinomata maestra moralistica per bambini. Inoltre, grande sensibilità è stata dimostrata nel trattare diversi temi di importanza attuale, dai problemi derivati dall’inquinamento a quelli della tutela degli animali fino al parafrasare la società moderna. Insomma, negli anni la Disney ha saputo rinnovarsi, pur rimanendo sempre fedele a se stessa. I Classici Disney hanno un fattore comune: tutti trasmettono la necessità di credere sempre nei nostri sogni, ma soprattutto in noi stessi, persino nei momenti di sconforto. Nella sua modestia, lo stesso Walt amava ricordare che addirittura nei momenti più bui il successo che a volte è dietro l’angolo: “I only hope that we never lose sight of one thing: that it all started with a mouse”. “Spero solo che non ci dimentichiamo di una cosa: tutto è cominciato con un topo”. Nel 1928, infatti, Disney stava attraversando un periodo di depressione causato dai continui insuccessi e dalle avversità della vita, ma durante un lungo e noioso viaggio in treno ideò un personaggio destinato ad avere una portata rivoluzionaria: Mickey Mouse. Lo scopo della mia tesina è mostrare come, da allora, la società di Walt si sia espansa producendo una lunga serie di film, ciascuno con storia e significato specifici, spesso trasposizione di alcune vicende vissute da Walt che hanno a loro volta influenzato la società, provando che il cartone Disney non serve solo ad intrattenere i bambini, bensì nasconde anche messaggi per i più grandi. In fondo, come diceva Lewis Carroll: “Ogni cosa ha la sua morale, se solo si sa trovarla”. Ho scritto la mia tesina di maturità effettuando vari collegamenti alle materie scolastiche.

Collegamenti

Disney, tesina


Italiano -

Peter Pan, Pascoli e il Fanciullino

Psicologia -

Alice nel paese delle Meraviglie, Freud e i sogni

Storia dell'arte -

Gli aristogatti, Matisse e i Fauves

Storia -

Cartoni di propaganda, Hitler e il Nazismo

Inglese -

Il canto di Natale di Topolino, Dickens e Christmas Carol

.
Registrati via email
In evidenza