Terza prova Maturità 2018 liceo scientifico: tracce, domande, punteggio, news

Oggi tutti i maturandi hanno svolto (o stanno per svolgere) terza prova dell’esame di maturità 2018, l'ultima in assoluto: dal prossimo anno, infatti, non sarà più parte dell'esame. Il 25 giugno infatti, salvo alcune eccezioni, è la data del terzo scritto d’esame; ecco tutto ciò che c'è da sapere e le informazioni utili sulla terza prova al liceo classico.


Terza prova maturità 2018 liceo scientifico

Il 25 giugno 2018 è la data in ufficiale per la terza prova di maturità, ma non tutti i licei scientifici dovranno affrontarla oggi: il test è infatti prorogato di due giorni nelle scuole che sono state sede di seggio nei ballottaggi delle elezioni comunali del 24 giugno, si tratta di;
    Ancona;
    Avellino;
    Brindisi;
    Imperia;
    Massa;
    Messina;
    Pisa;
    Ragusa;
    Siena;
    Siracusa;
    Sondrio;
    Teramo;
    Terni;
    Viterbo.

In più, se alcuni maturandi sono già in aula a svolgere la prova, altri dovranno attendere anche fino a oggi pomeriggio per poter cominciare lo scritto: gli orari, infatti, possono essere decisi dalle commissioni, che possono ritardare l'inizio del quiz per particolari esigenze organizzative.

Voto e regolamento terza prova maturità 2018

La terza prova non viene organizzata, come detto, dal Ministero bensì dalla commissione di maturità. Di conseguenza, lo scritto è diverso per ogni classe e scuola non solo in base all’indirizzo, ma anche in base ai programmi e alle materie stabilite. La traccia, insomma, è elaborata dai professori in base alle loro preferenze e in base a ciò che è riferito nel documento di classe - compilato dal consiglio di classe entro il 15 maggio - e alle simulazioni fatte nel corso dell'anno.
La terza prova è composta da diverse domande, di tipologie differenti, riguardanti tutto il programma dell’ultimo anno, su un massimo di 5 materie. Le materie vengono scelte dalla commissione, ma possono essere selezionate solamente quelle insegnate dai membri di quest’ultima; una volta appresa la sua composizione quindi, concentratevi nel ripassare quelle. Il voto massimo ottenibile è di 15 punti, ma ne bastano 10 per avere la piena sufficienza. Il punteggio del terzo scritto, sommato a quello ottenuto nei due precedenti, decreterà il voto con cui vi presenterete all’orale (insieme a quello accumulato con il credito scolastico).

Durata terza prova maturità 2018

La durata della prova è variabile: come detto in precedenza, è la commissione a stabilire il tempo massimo di consegna, che non dovrebbe superare però le 3 ore; potete consegnare il vostro compito quindi già dopo un’ora e mezza.

Cosa portare in terza prova maturità 2018

E' possibile dotarsi di alcuni strumenti il giorno dell’esame. La calcolatrice per matematica ed il dizionario, sia di italiano che in lingua, possono essere utilizzati nel corso del compito. In ogni caso, è la commissione ad approvare il materiale utilizzabile durante il test: saranno i professori a comunicarvelo e, qualora non lo facessero, siete autorizzati a chiedere esplicite indicazioni.
Il foglio protocollo sarà consegnato dalla commissione a ogni candidato, quindi non è necessario portarlo con voi. Oltre agli strumenti consentiti dalla commissione, raccomandiamo di portare due penne (in caso una si rompa/scarichi), acqua e possibili merendine.

Domande terza prova maturità 2018 liceo classico

Ecco qualche trucchetto per affrontare le domande della terza prova:

- Dato che nella prova sono ammesse solo materie insegnate dai membri della commissione, concentratevi solo su quelle una volta appresa la composizione di questa;

- Fate un ripasso breve ma generale, è importante conoscere infatti tutti i punti fondamentali del programma svolto, ma non nello specifico;
- Come già fatto durante l’anno, esercitatevi più volte con le simulazioni; skuola.net vi mette a disposizione una serie di prove che comprendono ognuna delle tipologie di quesiti possibili al fine di non farvi trovare impreparati.

Tracce terza prova maturità 2018

E' la commissione esaminatrice a formulare i quesiti anche in base alle simulazioni svolte durante il corso dell’anno dalla singola classe; i professori, sia interni che esterni, potranno scegliere varie modalità per porre le domande d’esame tra:

- Trattazione sintetica degli argomenti;
- Quesiti a risposta singola;
- Quesiti a risposta multipla;
- Problemi scientifici a soluzione rapida;
- Casi pratici e professionali (solitamente per gli istituti tecnici e professionali);
- Sviluppo di progetti (solitamente per gli istituti tecnici e professionali).

Attenzione: nel caso l’indirizzo preveda lo studio di più di una lingua straniera, ed una sia stata già oggetto della seconda prova, in terza prova saranno presenti quesiti sulla seconda lingua.

Consigli per superare la terza prova maturità 2018 scientifico

- Non avere fretta nel rispondere, pensa prima alle domande di cui sei certo della risposta e poi gestisci con calma il tempo rimanente per terminare il compito;
- Attenzione a ciò che viene chiesto: non siate dispersivi e cercate di cogliere il succo della domanda rimanendo nel limite di righe o parole dato;
- Nei quesiti a risposta multipla escludete prima quelle sicuramente sbagliate, poi analizzate bene la domanda leggendola più volte e scegliete l’opzione più opportuna;
- Rileggete tutto prima di consegnare: la fretta e la tensione possono portarvi a commettere banali errori di distrazione che potrebbero pesare sulla valutazione finale.
Skuola | TV
Angelica Massera ospite della Skuola Tv!

La webstar, molto apprezzata dai più giovani grazie ai suoi video esilaranti, ci racconterà dei suoi progetti futuri! Non solo, cerchremo di capire quali sono i segreti per avere successo sul web! Non perdere la puntata!

21 novembre 2018 ore 15:00

Segui la diretta