Maturità 2018, non riesco a studiare: ecco come superare il blocco

Andrea Carlino
Di Andrea Carlino


Si avvicina la maturità, ma anche la fine dell'anno scolastico e l'inizio della stagione estiva. Il mare, le vacanze, la libertà. Non per tutti. Gli studenti alle prese con la maturità dovranno fare uno sforzo supplementare per completare il ciclo di studi.
La stanchezza mentale dopo un anno sui libri e anche il gran caldo possono portare a un blocco e all'impossibilità di studiare con la giusta attenzione.
Il senso del dovere, il tempo che incalza, sono validi motivi che aiutano a mettersi in moto, ma non bastano per poter studiare in modo soddisfacente. Malgrado tutti gli sforzi possibili, dunque, il rischio è di non andare avanti e non avere le motivazioni giuste per raggiungere ottimi risultati.

Come superare i blocchi mentali


Si parla così dei cosiddetti blocchi mentali, dipendenti da pressione esterne, stanchezza, ansia da prestazione e mancanza di un metodo di studio.
Come fare a rimediare? Alla base di tutti i più grandi successi scolastici, forse è banale scriverlo, c'è lo studio. Da solo, però, non basta.
Per fare il salto di qualità e ritrovare entusiasmo bisogna imparare a trovare la voglia dentro di te, al di là dalle pressioni che possono arrivare dall'esterno.
La differenza, tra chi vuole giocarsela al meglio e chi invece entra nel panico, sta, infatti, tutta nello stato d'animo. Due chiavi sono necessarie per evitare il blocco mentale: la prima è non crearsi immagini negative nella propria testa, la seconda, invece, è crearsi figure di successo, con uno stato d'animo costruttivo e voglioso di realizzare un risultato importante.
Uno studente motivato è più concentrato, tende meno a rimandare e riesce anche a fare di più del previsto. Avere ben chiari gli obiettivi che si vogliono raggiungere durante la giornata tiene la testa ben concentrata.

Come ritrovare la concentrazione


Bene fissare un obiettivo giornaliero, evitare di rimanere nel vago e di scrivere, se possibile, come raggiungerlo.
E se invece penso a scrollare la home page di Facebook o Instagram, o guardo la mia serie preferita? L'unica cosa da fare è mettersi a studiare, senza se e senza ma.
Organizza, dunque, il tuo tempo: studia a intervalli regolari di 30 minuti, non immaginare alternative allo studio, non rinviare ciò che puoi fare subito, focalizza subito i tuoi obiettivi, se sei stanco, alzati e fai una passeggiata, o fai una doccia, elimina le distrazioni (tv, internet, smartphone etc.).
Non sprecare inoltre il tempo e le energie su sentimenti e atteggiamenti negativi verso professori, compagni e in generale su situazioni sulle quali non puoi avere controllo. Puoi fare di più: se ti trovi ad avere a che fare con una costante pressione, trasforma questa sensazione in una sorta di rivalsa, trasformando la tensione in atteggiamento costruttivo.
Ogni materia, inoltre, può essere studiata adottando una metodologia diversa. Ad esempio, per storia e consigliabile ripetere molto ad alta voce, per matematica è opportuno fare molti esercizi e così via. Stabilisci inoltre delle priorità e programma delle pause.
La chiave per superare i blocchi mentali è molto più vicina di quello che pensi: il beneficio sarà immediato e studierai con maggior vigore e concentrazione.

Skuola | TV
Maturità 2019: Prima Prova, correggiamola insieme!

Dubbi sulla traccia che hai svolto?Tranquillo ci pensiamo noi di Skuola.net ad aiutarti...segui la nostra diretta!

19 giugno 2019 ore 16:00

Segui la diretta