Materie Maturità 2020 servizi agricoltura e sviluppo rurale

Marcello G.
Di Marcello G.
agricoltura

Sembra mancare ancora molto alla Maturità 2020, ma non è mai troppo presto per iniziare a pensare a cosa dovrai affrontare tu, maturando 2020, il prossimo giugno. In questo articolo vedremo nel dettaglio le Materie della seconda prova di Maturità 2020 dell'Istituto professionale agricoltura e sviluppo rurale. Dallo scorso anno scolastico, quindi dal 2019, il Miur ha annunciato che la seconda prova scritta della Maturità potrebbe avere al suo interno non più una sola tra le materie caratterizzanti l'indirizzo di studi che si frequenta, ma più di una materia, facendo diventare così la seconda prova una prova scritta multidisciplinare.
E per te che frequenti l’Istituto professionale agricoltura e sviluppo rurale potresti avere non pochi problemi; scopriamo perché.

Materie Maturità 2020: Istituto professionale agricoltura e sviluppo rurale

Le materie di seconda prova della Maturità 2020 cambiano e possono variare a seconda dell'indirizzo di studi e dell'articolazione scelta, nel caso dell'Istituto professionale agricoltura e sviluppo rurale sono 3 le opzioni di indirizzi che è possibile scegliere, e ognuno di essi ha una seconda prova diversa sulla base delle materie che caratterizzano il percorso di studi. Le articolazioni di questo Istituto Professionale sono:
  • Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale
  • Opzione: Gestione risorse forestali e montane
  • Opzione: Valorizzazione e commercializzazione dei prodotti agricoli del territorio

Istituto professionale agricoltura e sviluppo rurale: tutte le materie Maturità 2020

Ognuna delle 3 articolazioni dell'Istituto professionale agricoltura e sviluppo rurale ha delle materie che ne caratterizzano il percorso di studi, e che potrebbero essere quindi scelte come materie di seconda prova 2020. Infatti dallo scorso anno, il Miur ha stabilito che la seconda prova può essere una prova multidisciplinare, ovvero può coinvolgere più di una sola materia alla volta. Questo cambiamento ha scombinato tutte le carte in tavola, ponendo molte domande sulla sorte dei maturandi di quest'anno: cosa farà per la Maturità 2020 il Miur? Manterrà la scelta della doppia materia? Tornerà a proporre una sola materia alla volta? Da quale delle due materie potrebbe ricominciare?
Per ora tutte queste domande sono destinate a rimanere senza risposta, almeno fino all'inizio del nuovo anno, periodo nel quale solitamente il Miur decide di rendere pubbliche non solo le materie di Maturità, ma anche le materie affidate ai membri esterni della commissione di maturità 2020.
Intanto sotto sono consultabili le liste delle materie caratterizzanti tutti gli indirizzi dell'Istituto agricoltura e sviluppo rurale:
Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale:
  • Economia agraria e dello sviluppo territoriale
  • Valorizzazione delle attività produttive e legislazione di settore

Opzione: Gestione risorse forestali e montane:
  • Agronomia del territorio montano e sistemazioni idraulico-forestali
  • Silvicoltura e utilizzazioni forestali
  • Economia agraria e legislazione di settore

Opzione: Valorizzazione e commercializzazione dei prodotti agricoli del territorio:
  • Economia agraria e dello sviluppo territoriale
  • Valorizzazione delle attività produttive e legislazione nazionale e comunitaria
  • Tecniche di allevamento vegetale ed animale

Maturità Istituto professionale agricoltura e sviluppo rurale: struttura seconda prova materie 2020

Dopo aver visto le possibili materie della seconda prova di Maturità 2020, un altro passo importante è capire quale sarà la struttura della seconda prova di Maturità 2020. La prova sarà divisa in due parti:
  • la prima parte: sarà una problema ministeriale, uguale per tutti gli studenti,
  • la seconda parte: sarà un compito, probabilmente con dei procedimenti pratici da svolgere, e sarà redatta dalla commissione d'esame, quindi diversa per ciascuna classe.

Commissione Maturità 2020: Istituto professionale agricoltura e sviluppo rurale, materie esterne

La composizione commissione maturità 2020 rimarrà uguale a quella degli scorsi anni, cioè mista. La riforma dell'anno scorso non ha toccato questo aspetto e la commissione maturità 2020, quindi, sarà composta da metà dei membri esterni e metà interni.
Precisamente, 3 professori interni e 3 esterni, a cui aggiungere un presidente di commissione, anche questo esterno. Ognuno dei membri della commissione dell'esame di Stato dovrà rappresentare una materia dell'indirizzo scolastico. Ciò non toglie che tutti i membri della Commissione, in sede d'orale potranno fare domande relative ad altre materie, sempre però all'interno delle materie in cui sono abilitati. Inoltre è bene sottolineare e ricordare come, a partire dalla maturità 2020 inoltre, le commissioni d'esame hanno dovuto utilizzare delle griglie di valutazione predisposte dal Miur per la correzione delle prove scritte, un modo - secondo il Ministero - di garantire voti più obiettivi e omogenei, e che quindi saranno riproposte anche per la Maturità 2020, presumibilmente.
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di conoscere il prossimo ospite? Continua a seguirci

12 dicembre 2019 ore 15:30

Segui la diretta