Buste Maturità 2019, esempi: cosa dire se capita Pirandello

Lucilla Tomassi
Di Lucilla Tomassi
pirandello

L'esame orale di maturità è alle porte e migliaia di studenti sono terrorizzati nell'immaginare ciò che potrebbe uscire nelle buste di maturità con cui si apre il colloquio. Noi di Skuola.net, per aiutarvi, abbiamo preparato un discorso multidisciplinare pronto sulle diverse opere di Pirandello. Se dentro la vostra busta doveste trovare lo stralcio di uno dei suoi famosi scritti, come impostare un colloquio pluridisciplinare e con quali argomenti collegarlo?
Ecco tutto ciò che vi serve.

Esempio buste maturità 2019: cosa sapere su Pirandello

Nasce nel 1867 presso Agrigento, da una famiglia agiata di condizione borghese, si laureò all’Università di Bonn, in Germania, entrando in contatto con la cultura tedesca e con gli autori romantici. Successivamente si stabilì a Roma dedicandosi alla letteratura. E’ stato un drammaturgo, scrittore e poeta italiano, insignito del Premio Nobel per la letteratura nel 1934. Per la sua produzione, le tematiche affrontate e l'innovazione del racconto teatrale è considerato tra i maggiori drammaturghi del XX secolo. Tra i suoi lavori spiccano diverse novelle e racconti brevi (in lingua italiana e siciliana) e circa quaranta drammi, l'ultimo dei quali incompleto.

Guarda anche:

Collegamenti discorso multidisciplinare con Pirandello


Esempi buste maturità: l'umorismo di Pirandello

Uno dei saggi più importanti di Pirandello è L’umorismo, che risale al 1908 e nel quale teorizza appunto l’umorismo. Secondo Pirandello, l’opera d’arte nasce dal libero movimento della vita interiore; la riflessione, infatti, resta invisibile. Nell’opera umoristica, invece, la riflessione non si nasconde, ma si pone dinanzi ad esso come un giudice, analizzandolo e componendolo.
I collegamenti possibili sono leggeri e belli da esporre, tutti con il filone dell'umorismo e del comico: latino – La satira in Orazio e Marziale, inglese – Il teatro dell’assurdo di S. Beckett, filosofia – Il riso e la teoria della comicità di Bergson, arte - “I saltimbanchi” di Picasso.

Crisi dell’io e le maschere: Uno, nessuno, centomila di Pirandello, discorso pluridisciplinare

L'analisi dell'identità condotta da Pirandello lo portò a formulare la teoria della crisi dell'io, dove Pirandello teorizza che paradossalmente, il solo modo per recuperare la propria identità è la follia. L'opera in cui questo emerge in maniera particolare è sicuramente Uno, nessuno e centomila. Cosa dire se capitasse un brano nelle buste dell'orale?
Anche quest’argomento è molto suggestivo e divertente da esporre durante l’esame, soprattutto con i suoi collegamenti alle altre materie. Ecco qualche esempio: filosofia – La psicanalisi di Freud, arte – L’urlo di Munch, latino – Il tema del doppio nelle “Metamorfosi” di Apuleio, greco – Lo sdoppiamento di Medea in Euripide e Apollonio Rodio.
Un altro tema presente nel libro, è sicuramente quello della maschera, che in Pirandello non è altro che una mistificazione, simbolo alienante, indice della spersonalizzazione e della frantumazione dell'io in identità molteplici, e una forma di adattamento in relazione al contesto e alla situazione sociale in cui si produce un determinato evento.
Qualche esempio di collegamenti tra le materie: filosofia – Schopenhauer e il Velo di Maya, storia – Il doppio volto di Giolitti, arte – Il surrealismo di Magritte, inglese – La maschera del Compromesso Vittoriano.

Incomunicabilità: Il fu Mattia Pascal di Pirandello, collegamenti tra le materie

Il relativismo conoscitivo e psicologico su cui si basa il pensiero di Pirandello si scontra con il conseguente problema dell'incomunicabilità tra gli uomini: poiché ogni persona ha un proprio modo di vedere la realtà, non esiste un'unica realtà oggettiva, ma tante realtà quante sono le persone che credono di possederla e dunque ognuno ha una propria "verità". Una delle opere in cui questo emerge particolarmente è sicuramente una delle più famose: Il fu Mattia Pascal.
Anche qui i collegamenti sono molteplici con le varie materie, ecco una rosa: filosofia – Il prospettivismo di Nietzsche, arte – L’assenzio di Degas come incomunicabilità della solitudine o angoscia esistenziale, francese – Quando la comunicazione empatica supera l’incomunicabilità delle parole in Camus, inglese - “1984” di Orwell come incomunicabilità di sentimenti ed emozioni verso l’omologazione.

Il teatro nel teatro: Sei personaggi in cerca di autore, collegamenti

Per Pirandello il teatro deve parlare anche agli occhi non solo alle orecchie, a tal scopo ripristinerà una tecnica teatrale di Shakespeare, il palcoscenico multiplo, in cui vi può per esempio essere una casa divisa in cui si vedono varie scene fatte in varie stanze contemporaneamente; inoltre il teatro nel teatro fa sì che si assista al mondo che si trasforma sul palcoscenico. Sei personaggi in cerca di autore è un magistrale esempio di questo meccanismo.
I collegamenti con le altre materie sono molto belli e faranno riflettere non solo voi ma anche la commissione d’esame: latino – Il Metateatro nella commedia di Plauto, inglese - “The importance of being Earnest” di Oscar Wilde, greco - “Le nuvole” di Aristofane, francese - “L’Avaro” di Moliere.




Lucilla Tomassi
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di conoscere il prossimo ospite? Seguici e lo scoprirai!

21 ottobre 2019 ore 15:00

Segui la diretta