Commissari esterni maturità: il presidente universitario

francesca_fortini
Di francesca_fortini

commissioni d'esame maturità: se il presidente è un prof universitario

Gli studenti che si considerano i più sfortunati di tutti sono sicuramente quelli che, questa mattina alle dieci in punto, nel conoscere i nomi dei commissari esterni maturità 2016 hanno fatto un’amara scoperta: il presidente della commissione d’esame è niente meno che un docente universitario.Così dopo quelle che sembravano interminabili settimane piene di ansia, trascorse a sperare e a fare scongiuri di qualsiasi natura, arriva quella che molti considerano una brutta, anzi una pessima notizia. Chiariamo subito una cosa, stando alla normativa ministeriale può tranquillamente capitare che un docente universitario sia nominato presidente di una commissione di maturità. Quindi se pensate di esser un caso unico o addirittura limite, vi sbagliate di grosso. Non siete gli unici e soprattutto non c’è nulla di anomalo. Per molti questa cosa è, incomprensibilmente, fonte di ulteriore ansia. Sapere infatti che a presiedere la vostra commissione di maturità ci sarà un professore che proviene da un ambiente molto diverso dal liceo è fonte di panico. Perché? Un prof di siffatta natura può, davvero, fare così paura? Skuola.net anche questa volta viene in vostro aiuto, spiegandovi perché, in realtà, non c’è molto da temere da un professore universitario in veste di presidente di commissione maturità 2016.

Scopri come fare colpo sui commissari esterni

IL COMMISSARIO ESTERNO NEUTRALE - Il primo punto a vostro favore, nel caso in cui il vostro presidente sia un docente universitario, è sicuramente il suo allenamento alla neutralità. Avere a che fare quotidianamente, infatti, con centinaia di ragazzi ogni volta nuovi e ogni volta sconosciuti (soprattutto se si tratta di prof umanistico) lo rende particolarmente esperto ed allenato nell’essere più neutrale e corretto possibile. Il vostro presidente, infatti, sarà abituato a non ricordarsi né la faccia né tantomeno il nome e cognome dei propri studenti e a valutarli, quindi, solo ed esclusivamente per la loro preparazione.

LA MATURITA’ PRIMA DI TUTTO – E stavolta non stiamo parlando dell’esame di maturità. Quanto, piuttosto, della vostra. Un prof abituato a studenti più grandi di voi, infatti, di sicuro non accetterà di buon grado i comportamenti troppo adolescenziali. In sua presenza, allora, ricordatevi di mantenere un certo contegno, anche se ovviamente non dovete diventare statue di sale, altrimenti otterrete l’effetto contrario! Occhio, poi, all’abbigliamento. Vietatissimi infradito, pantaloncini o vestitini troppo estivi. Non vi presentate nemmeno in giacca e cravatta, però: anche i commissari esterni sanno che le alte temperature, specialmente sotto esame, non vanno sfidate!


Francesca Fortini

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv va in vacanza!

Anche la Skuola Tv prende un momento di pausa, ma non preoccuparti in autunno torneremo a farti compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta